/ Attualità

Attualità | 02 agosto 2022, 18:30

Covid: In Piemonte ricoveri contenuti, inferiori rispetto alla media nazionale

L'occupazione dei posti letto ordinari alla data del 1° agosto si attesta all’8,4% (il valore nazionale è al 16,4%) e quella delle terapie intensive all’1,9% (nazionale al 4%), mentre la positività dei tamponi è al 10,9%

Covid: In Piemonte ricoveri contenuti, inferiori rispetto alla media nazionale

Nel corso della consueta riunione settimanale del Dirmei, svoltasi alla presenza del Presidente della Regione e dell’Assessore alla Sanità, è stato riscontrato che il valore del Piemonte, con un’incidenza di 468.6 casi ogni 100.000 abitanti (diagnosi settimana dal 25 al 31 luglio), a fronte del valore nazionale di 633.4 è il più basso in Italia insieme alla Lombardia.

L'occupazione dei posti letto ordinari alla data del 1° agosto si attesta all’8,4(il valore nazionale è al 16,4%) e quella delle terapie intensive all'1,9% (il valore nazionale è 4%), mentre la positività dei tamponi è al 10,9%.

 

FOCUS CONTAGI NELLE PROVINCE

In Piemonte nel periodo dal 25 al 31 luglio i casi medi giornalieri dei contagi sono stati 2.860.

Suddivisi per province: Alessandria 312, Asti 167, Biella 109, Cuneo 312, Novara 237, Vercelli 117, VCO 77, Torino città 537, Torino area metropolitana 906.

In totale, su base regionale, i casi degli ultimi 7 giorni sono stati 20.023 (-8.660, ovvero -30,2% rispetto alla settimana precedente).

Questa la suddivisione per province: Alessandria 2.183 (-650), Asti 1.166 (-173), Biella 70 (-409), Cuneo 2.183 (-829), Novara 1.657 (-731), Vercelli 817 (-285), VCO 536 (-362), Torino città 3.761 (-1.680), Torino area metropolitana 6.341 (-3.168). 

INCIDENZA DEL CONTAGIO NEGLI ADULTI

Nella settimana dal 25 al 31 luglio l’incidenza regionale (ovvero l’incremento settimanale di nuovi casi di Covid per 100.000 abitanti) è stata 468.6, in netto calo (-30,2%) rispetto ai 671,2 della settimana precedente.

Si tratta della seconda diminuzione dopo sei settimane consecutive in cui la curva era stata Nal rialzo.

Nella fascia di età 19-24 anni l’incidenza è 381.2 (-34,7%). Nella fascia 25-44 anni è 504.8 (-35,6%). Tra i 45 ed i 59 anni si attesta a 541.5 (-27,3%). Nella fascia 60-69 anni è 539 (-27,3%). Tra i 70-79 anni è 543.5 (-24,1%). Nella fascia over80 l’incidenza risulta 379.6 (-27,3%).

INCIDENZA DEL CONTAGIO NELLE FASCE DI ETÀ SCOLASTICHE

In età scolastica, nel periodo dal 25 al 31 luglio, l’incidenza rispetto alla settimana precedente è in forte calo in tutte le fasce di età. Nella fascia 0-2 anni l’incidenza è di 338.1 (-35,2%). La fascia di età 3-5 anni registra un’incidenza di 219.3 (-24,5%). Nella fascia tra i 6 ed 10 anni l’incidenza è 238.4 (-35%). Nella fascia 11-13 anni l’incidenza è 308.9 (-38,5%). Nella fascia tra i 14 ed i 18 anni l’incidenza è 285,5 (-31,5%).

 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore