/ Sanità

Sanità | 10 novembre 2022, 18:01

Oleggio, rimodulato il calendario vaccinale

I pazienti del dottor Borgini potranno recarsi al distretto Area Nord

Oleggio, rimodulato il calendario vaccinale

A seguito dell'assenza improvvisa e imprevista del medico di Medicina Generale dott. Sergio Borgini che esercita la propria attività ad Oleggio del Distretto Area Nord, l'Asl Novara per consentire agli assistiti del medico di effettuare la vaccinazione antinfluenzale nei tempi utili, ha organizzato due sedute vaccinali per la somministrazione del vaccino antinfluenzale presso il Poliambulatorio di Oleggio nelle giornate di sabato 12 novembre e sabato 19 novembre dalle 9 alle 13.

Gli assistiti del dott. Borgini aventi diritto potranno rivolgersi nei giorni e negli orari indicati muniti di tessera sanitaria

Hanno diritto alla vaccinazione gratuita le seguenti categorie:

1. Donne che all’inizio della stagione epidemica sono in gravidanza (qualunque trimestre) e nel post-partum.

2. Soggetti dai 6 mesi ai 65 anni di età affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza:

• malattie croniche a carico dell'apparato respiratorio (inclusa l’asma grave, la displasia broncopolmonare, la fibrosi cistica e la broncopatia cronico ostruttiva-BPCO);

• malattie dell’apparato cardio-circolatorio, comprese le cardiopatie congenite e acquisite;

• diabete mellito e altre malattie metaboliche (inclusi gli obesi con BMI >30);

• insufficienza renale/surrenale cronica;

• malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie;

• tumori;

• malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV;

• malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinali;

• patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici;

• patologie associate a un aumentato rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie (ad es. malattie neuromuscolari);

• epatopatie croniche

3. Soggetti di età pari o superiore a 60 anni.

4. Persone che possono trasmettere l’infezione a soggetti ad alto rischio:

• Medici e personale sanitario di assistenza in strutture che, attraverso le loro attività, sono in grado di trasmettere l'influenza a chi è ad alto rischio di complicanze influenzali.

• Familiari e contatti (adulti e bambini) di soggetti ad alto rischio di complicanze (indipendentemente dal fatto che il soggetto a rischio sia stato o meno vaccinato)

5. Soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo e categorie di lavoratori:

• Forze di polizia, Vigili del fuoco, Forze dell’Ordine, ecc

6. Personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani:

7. Donatori di sangue

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore