/ Politica

Politica | 08 maggio 2022, 12:00

Delmastro a difesa del comparto risicolo Piemontese

In un'interrogazione al Ministro Di Maio in Commissione Esteri, l'onorevole sostiene che: "Abbiamo il dovere di difendere le eccellenze italiane dalla concorrenza sleale"

Delmastro a difesa del comparto risicolo Piemontese

L'Onorevole Andrea Delmastro Delle Vedove oggi 5 maggio ha presentata interrogazione al Ministro Di Maio in Commissione Esteri sulla posizione che assumerà l’Italia nel Consiglio Europeo sui dazi sul riso. "Dopo anni di scarsa attenzione al comparto risicolo, finalmente il Parlamento Europeo ha approvato una bozza per la revisione dei regolamento sulla politica daziaria che ha piegato le nostre imprese agricole, agevolando la concorrenza sleale dei paesi del sud est asiatico - scrive l'onorevole - .I dazi sono strumento fondamentale per la difesa della nostra produzione e e delle nostre eccellenze. Il Ministro Di Maio ha oggi la possibilità di difendere l’Italia e le sue eccellenze, anche contro i paesi del Nord Europa, tradizionalmente trasformatori e non produttori. La rilevanza per il territorio biellese e vercellese è evidente se solo si considera che l’unica DOP italiana del riso è il Riso di Baraggia Biellese e Vercellese e da dove proviene, sempre a Baraggia, uno dei più famosi risi italiani da risotto, ossia il riso Arborio".

L’interrogazione verrà trasformata in Question Time "al fine di sapere immediatamente se il Governo intenda approfittare di questa rivoluzione copernicana intervenuta in sede del Parlamento Europeo per difenderla in Commissione Europea. Abbiamo il dovere di difendere le eccellenze italiane dalla concorrenza sleale".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore