/ Sanità

Sanità | 10 aprile 2021, 16:00

La Discoteca Celebrità è diventata il punto vaccinale di Trecate

Binatti: “L’Amministrazione comunale ha accolto con estrema gratitudine la disponibilità di Maurizio Lo Vecchio, titolare della Discoteca Celebrità”

La Discoteca Celebrità è diventata il punto vaccinale di Trecate

C’è grande soddisfazione da parte del Sindaco Federico Binatti e del Vice Sindaco Rossano Canetta per la campagna vaccinale che, da martedì 13 aprile, sarà oggetto di un importante potenziamento nel territorio comunale.

«L’Amministrazione comunale, che stava vagliando diverse soluzioni su immobili di proprietà, per affiancare l’ASL nella campagna vaccinale, ha accolto con estrema gratitudine la disponibilità di Maurizio Lo Vecchio, titolare della Discoteca Celebrità – dichiara il Sindaco Federico BinattiUna parte dell’immobile sarà destinata alla vaccinazione della popolazione trecatese, organizzata secondo modalità e tempistiche indicate dalla Regione Piemonte».

Le vaccinazioni si terranno per tre giorni a settimana, il martedì, mercoledì e giovedì, sulla base degli appuntamenti fissati direttamente dai medici di base ai propri pazienti.

Un aiuto prezioso a favore della nostra comunità: «In un momento in cui le attività di intrattenimento sono ferme a causa delle disposizioni in materia di prevenzione del contagio da Covid-19, ho ritenuto doveroso mettere a disposizione l’area, in comodato d’uso gratuito, per favorire l’accelerazione della campagna vaccinale» aggiunge Maurizio Lo Vecchio.

«Si tratta di un gesto estremamente generoso che trasmette un messaggio importante di altruismo e senso civico - sottolinea il Sindaco - in un periodo difficile che tutti noi stiamo vivendo».

«Un ringraziamento – continua il Vice Sindaco Rossano Canetta in primis va a Lo Vecchio che, con grande sensibilità, si è reso disponibile in un momento di crisi economica che investe anche il suo settore e a tutti i medici di medicina generale di Trecate che, coordinati dal dottor Vincenzo Arnone, si sono messi a disposizione per la campagna vaccinale, svolgendo un ulteriore prezioso servizio per la nostra comunità. Grandi collaborazione e sostegno, inoltre, sono stati dimostrati dai vertici dell’ASL di Novara, dottori Arabella Fontana, Mario Esposito ed Edoardo Moia che hanno effettuato diversi sopralluoghi per coordinare l’organizzazione degli spazi insieme al personale degli uffici comunali coinvolti. A tutti loro va il nostro più sentito ringraziamento».

«Desidero, nel merito, fare un elogio particolare al Comandante Pier Zanatto - dichiara il Vice Sindaco - per l’enorme impegno profuso e per la celerità organizzativa dimostrata nel coordinamento dei volontari A.N.A. Associazione Nazionale Alpini - Protezione Civile e dei sui agenti di Polizia Locale di Trecate impegnati, altresì, a sostegno dei medici di base nel recupero dei vaccini presso l’ASL di Novara».

«Questo ambizioso risultato - aggiungono Binatti e Canetta - è stato raggiunto grazie all’impegno di tutti i soggetti coinvolti che si sono prodigati per rendere gli spazi di un’area privata funzionali alle attività sanitarie e rispondenti ai requisiti normativi previsti».

«Oltre ai medici di base che materialmente si occuperanno di somministrare i vaccini, sono diversi gli Enti del Terzo Settore che collaboreranno con i dottori e aiuteranno i pazienti durante le attività vaccinali: A.N.A. Associazione Nazionale Alpini - Protezione Civile, Croce Rossa Italiana – Comitato di Trecate, Auser Trecate, che ringraziamo di cuore. Saranno un supporto importante per il buon funzionamento della campagna vaccinale» proseguono il Sindaco e il Vice Sindaco.

«Ci auguriamo che questo nuovo punto vaccinale, unitamente a quello già attivo presso l’ASL di via Rugiada, consenta di incrementare il più possibile il numero di somministrazioni con l’obiettivo di uscire quanto prima da questa emergenza e poter finalmente ripartire».

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore