ELEZIONI REGIONALI
 / Economia

Economia | 11 aprile 2024, 11:00

Acqua S.Bernardo è l’acqua ufficiale della Federazione Italiana Sport Invernali (Foto e Video)

L'accordo di collaborazione siglato ad Alba alla presenza del direttore generale di Acqua S.Bernardo Antonio Biella, del presidente Fisi Flavio Roda, dell’olimpionica e membro Cio Manuela Di Centa e degli atleti Lisa Vittozzi, Federico Pellegrino, Flora Tabanelli e Guglielmo Bosca

Fotogallery Barbara Guazzone

Fotogallery Barbara Guazzone

Acqua S.Bernardo è l’acqua ufficiale della Federazione Italiana Sport Invernali e dalla prossima stagione il marchio dell’azienda piemontese sarà presente sulle tute da gara dello sci di fondo e del biathlon.

L’accordo di collaborazione è stato presentato il 9 aprile 2024 all’interno della tenuta Ceretto Aziende Vitivinicole di Alba, alla presenza del dottor Antonio Biella, direttore generale di Acqua S.Bernardo, del presidente federale FISI Flavio Roda, dell’olimpionica e membro onorario del Comitato Olimpico Internazionale Manuela Di Centa e degli atleti Lisa Vittozzi, Federico Pellegrino, Flora Tabanelli e Guglielmo Bosca.

"Ritengo che l’immagine federale possa trarre solo aspetti positivi da questa collaborazione – ha sottolineato Manuela Di Cental’acqua è simbolo di purezza, così come gli sport della neve rappresentano il culmine dell’attività outdoor e non potrebbe dunque esserci legame più significativo”.

“Ringrazio Acqua San Bernardo per aver voluto sostenere la nostra federazione – ha detto presidente Flavio Roda - una federazione fatta di atleti che da anni sono al vertice, come testimoniano gli oltre 160 podi che anche in questa stagione sono stati conquistati in Coppa del Mondo, segnale di eccellenza dell’intero movimento. Grazie, dunque, a chi ci sostiene, ma anche a tutti gli atleti, immagine e tesoro della FISI e ai tecnici che li accompagnano verso questi risultati”.

Una partnership prestigiosa, quindi, quella che porterà il marchio S.Bernardo sulle giacche a vento dei migliori protagonisti dello sport invernale e sulle tute da gara dello sci di fondo e del biathlon. La neve, del resto, è naturalmente vicina alla minimamente mineralizzata italiana, che nasce proprio sulle Alpi Marittime.

Da sempre vicina al mondo dello sport, dal basket al calcio, dal golf al volley e alla pallapugno, S.Bernardo è pronta a scendere dalle piste per una nuova straordinaria avventura ad alta quota. Un legame con le discipline invernali dello sci alpino e nordico e con la montagna che è anche passione storica della famiglia Biella.

“Con grande entusiasmo saliamo sugli sci – sottolinea il direttore generale di S.Bernardo, Antonio Biella - spinti dalla voglia e dall’onore di fare parte di questa grandiosa avventura, che vedrà l’Italia protagonista dell’evento mondiale dei Giochi Olimpiaci Invernali".

Osserva Biella: "Da sempre la montagna, con il suo ambiente e i suoi sport, appassiona tutti noi: si tratta di luoghi magici che sentiamo molto vicini. Nei miei ricordi più̀ emozionanti c’è la gara olimpica 50 km a cui ho assistito durante le ultime olimpiadi italiane di Torino 2006, dove a Pragelato, Giorgio Di Centa si è aggiudicato il doppio Oro nel fondo, in staffetta e soprattutto nella 50km in tecnica libera. Ma penso anche alla pista Stelvio di Bormio, dove numerose volte ho visto la discesa libera e alla suggestione di Anterselva dove, quando ho sciato per la prima volta ho avuto l’emozione di entrare di un tempio dello sport”. Proprio una delle località̀ in cui si svolgeranno le gare olimpiche del 2026.

VIDEO

Un orgoglio tutto piemontese quello dell’acqua S.Bernardo, famosa nel mondo ma garessina di nascita, così come di Garessio è Giorgietto Giugiaro, designer d fama mondiale autore dell’iconica e inconfondibile bottiglia “Gocce” che la contiene e non poteva esserci scelta migliore che presentare questo importante evento in un luogo altrettanto iconico come il cuore delle Langhe, il tutto sottolineato anche dalla presenza di un campione come Gugliemo Bosca.

Per Gugu Bosca, infatti, si è trattato di una sorta di ritorno a casa, al termine della stagione che l’ha visto cogliere il primo podio della carriera nel superG di Garmisch Partenkirchen.

“La mia famiglia è originaria di Canelli, proprio nel cuneese, e per me è un onore poter partecipare alla presentazione di questa collaborazione che a maggior ragione sento mia. In questo inverno è arrivato il primo podio ed il quinto posto nella classifica finale di superG: sono traguardi importanti, ma voglio vederli come punti di partenza per la prossima stagione”.

A fine evento un rinfresco ancora targato Langa, offerto dallo chef Enrico Crippa, del ristorante albese Piazza Duomo, tra i primi 50 nel Mondo.

Andrea Olimpi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore