/ Novara

Novara | 22 febbraio 2021, 18:31

Il “sogno” dei Lions per piazza Martiri pedonale

Il sindaco Canelli ha apprezzato la proposta dei club, ed ha colto l’occasione per ribadire che il processo che porterà alla pedonalizzazione prenderà il via con la realizzazione del parcheggio sotterraneo nell’area della Curia Vescovile

Il “sogno” dei Lions per piazza Martiri pedonale

Si torna a parlare del progetto di pedonalizzazione di Piazza Martiri, la più bella e importate piazza della città di Novara. Questa mattina nella sal del consiglio comunale, i presidenti dei quattro Lions Club di Novara hanno presentato al sindaco Alessandro Canelli e alla città una “suggestione progettuale” che indica una possibile sistemazione della piazza. Un progetto di larga massima, ma che contiene senza dubbio un’idea “forte” e tutt’altro che banale: la creazione di una sede viaria ribassata nella quale convogliare il flusso veicolare di attraversamento. Il sedime della piazza risulta così completamente sfruttabile per i pedoni e le biciclette, eliminando conflitti ed interferenze con le autovetture e restituendola ai cittadini. In corrispondenza dell'accesso dalla piazza al parco Allea di San Luca (sul lato est) e dell'accesso al Castello (sul lato sud) sono presenti due ponti pedonali per consentire l'attraversamento della sede viaria.

La suggestione del passaggio ‘in trincea' della viablità di attraversamento  affronta in modo brillante e visionario – anche se oggettivamente di difficile realizzazione – il problema centrale dell’ipotizzato processo di pedonalizzazione della piazza. Resta infatti esclusa per mille ragioni (politiche ma anche tecniche) la possibilità di deviare su alftri percorsi il flusso veicolare che attualmente attraversa la piazza. Questo però limita l’effetto della eliminazione del parcheggio lasciando molto “presenti” le auto nella superficie della piazza. Cosa che invece sarebbe mitigata dalla creazione della strada in interrato.

L'area della piazza, così liberata permette la creazione di zone di socializzazione e sosta confortevoli mediante l'inserimento di sedute con alberi per ombreggiamento e fontane a raso per la mitigazione del fenomeno “isola di calore” nei mesi estivi. Gli arredi, le piante e le fontane a raso, tra l’altro, sono strategicamente collocati per ottenere degli assi visuali liberi sugli edifici della piazza.

Il sindaco Canelli ha apprezzato la proposta dei club, ed ha colto l’occasione per ribadire che il processo che porterà alla pedonalizzazione prenderà il via con la realizzazione del parcheggio sotterraneo nell’area della Curia Vescovile. “Ma intanto – ha specificato il sindaco – si potrà portare avanti, anche con la collaborazione di contributi come questo, il lavoro di progettazione”.

 

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore