/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 07 dicembre 2020, 09:00

Giovedì 10 dicembre due eventi on line dalla biblioteca: ricordi di Natali in poesia e racconti di coraggio

Alle 16 letture natalizie con Roberto Cicala e alle 18 sconfinamenti tra storia e letteratura di Anna Cardano a partire da Lo splendore del niente e altre storie

Giovedì 10 dicembre due eventi on line dalla biblioteca:  ricordi di Natali in poesia e racconti di coraggio

I Giovedì letterari in biblioteca proseguono on line sulla pagina Facebook Centro Novarese di Studi Letterari e Biblioteca Civica Carlo Negroni Novara, con la possibilità di fruizione anche in differita.

Giovedì 10 dicembre appuntamento alle ore 16 con Aspettando un Natale d’autore ricordi, letture e immagini per un viaggio natalizio tra letteratura in versi immagini d’arte a partire da Natale in Poesia. Antologia dal IV al XX secolo edita da Interlinea.

«Ispirata dall’evento del Natale, come si comporta la poesia? Si ferma solo alle apparenze? Coglie gli aspetti più suggestivi? Approfondisce il messaggio religioso? Lo illustra come meglio le riesce di fare? Promuove la nostra riflessione? Ci commuove? Ci fa migliori? Diremmo che la poesia, quando è davvero poesia, ottiene tutto questo d’un sol colpo» (dalla presentazione di Luciano Erba). Tutto questo è nell’antologia Natale in poesia, di cui era attesa una nuova edizione. Da Efrem Siro e Ambrogio a Iacopone da Todi e Lope de Vega, da Manzoni e Heine a Pascoli e Claudel, da Gozzano a Eliot, da Montale a Turoldo per arrivare anche a Rodari e a Luzi: oltre sessanta tra i maggiori poeti dal iv al xx secolo in una scelta impreziosita da illustrazioni d’arte. Con un’appendice di testi di poeti d’oggi.

Alle ore 18 gli sconfinamenti tra storia e letteratura a cura di Anna Cardano saranno dedicati a Maria Attanasio, Lo splendore del niente e altre storie (Sellerio), una raccolta di racconti, variamente editi tra il 1994 e il 2014, storie di donne ribelli, di coraggio e di resistenza. Sullo sfondo di una Sicilia che dalla Spagna passa ai Savoia, poi agli Asburgo e quindi ai Borbone di Spagna, Maria Attanasio attraverso il racconto storico si riappropria del passato e lo interpreta con sensibilità e forza. Ci rende consapevoli di figure ai margini della storia, rendendole protagoniste grazie anche alla sua scrittura poetica efficace e assolutamente unica.

Attanasio, Maria, scrittrice e poetessa italiana nasce a Caltagirone nel 1943. Preside del Liceo classico della sua città, impegnata politicamente, nelle sue opere è evidente la sete di giustizia sociale e, pur mischiando realtà e fantasia, la denuncia di una società iniqua. Molto apprezzata dalla critica, alcuni suoi testi sono apparsi su importanti riviste e antologie nazionali e internazionali, e tradotti in altre lingue. Collabora a riviste come: Nuovi Argomenti, Per approssimazione, Spirali. Tra le sue raccolte poetiche si ricordano: Interni (1979), Nero Barocco nero (1985), Eros e mente (1996), Amnesia del movimento delle nuvole (2003). Tra i suoi romanzi: Correva l'anno 1698 e nella città avvenne un fatto memorabile (1994), Piccole cronache di un secolo (1998), Di Concetta e le sue donne (1999), Il falsario di Caltagirone (2007), Il condominio di Via della Notte (2013), La ragazza di Marsiglia (2018) e Lo splendore del niente e altre storie (2020)

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore