/ Sanità

Sanità | 26 giugno 2020, 18:00

Al via un progetto sulla resilienza post traumatica di Cisa Ovest Ticino

Un servizio telefonico gratuito di supporto psicologico per contenere le possibili reazioni legate alla pandemia

Al via un progetto sulla resilienza post traumatica di Cisa Ovest Ticino

 

Negli ultimi mesi, l’emergenza Covid-19 ha costretto tutta la popolazione a confrontarsi con gli effetti della pandemia, il lockdown, forti misure distanziamento sociale e con un elevato carico di stress, soprattutto per chi ha combattuto in prima linea contro il virus o per chi l’ha contratto.

Nella fase odierna occorre fare i conti con le possibili conseguenze di queste esperienze: ansia, paure, irritabilità, mancata elaborazione del lutto, difficoltà di adattamento, interruzione o perdita del proprio lavoro, disturbi del sonno; conseguenze che, se ignorate e non adeguatamente gestite, possono ripercuotersi sul piano della salute fisica e mentale.

A fronte di ciò, il Centro Famiglie del C.I.S.A Ovest Ticino propone un servizio telefonico gratuito di supporto psicologico rivolto a tutti i cittadini, con l’obiettivo di contenere le possibili reazioni legate allo stress e agevolare il processo di elaborazione dell’evento traumatico.

Il cittadino avrà la possibilità di essere sostenuto attraverso un ascolto empatico e di acquisire competenze emotive, cognitive e sociali utili per favorire l’adattamento alle nuove condizioni di vita personale, familiare e di comunità.

Il servizio sarà gestito da psicologhe esperte in psicologia clinica e dell’emergenza, e sarà disponibile tutti i giovedì dalle ore 10:00 alle 13:00, chiamando il numero 0321 76658.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore