/ Sanità

Sanità | 11 febbraio 2020, 15:54

Citta’ della Salute, legge approvata in consiglio regionale

Citta’ della Salute, legge approvata in consiglio regionale

Il Consiglio regionale del Piemonte ha approvato - con il voto favorevole della maggioranza e dei gruppi del Partito Democratico e di LUV e il no del Movimento 5 stelle - la legge di garanzia del finanziamento della Città della Salute e della scienza di Novara.

Soddisfazione, in particolare, da parte dei consiglieri novaresi. 

Di "giorno storico per Novara" parla il leghista Riccardo Lanzo relatore di maggioranza. "Abbiamo garantito - aggiunge - la realizzazione dell’opera ed un cospicuo finanziamento ministeriale di circa 100 milioni di euro, in modo da assicurare risorse certe e speditezza nell’iter autorizzativi". Anche l’assessore novarese Matteo Marnati esprime soddisfazione e definisce il voto di oggi  una vittoria dei novaresi e della regione Piemonte."Ora - aggiunge Domenico Rossi  consigliere novarese del Pd e relatore di minoranza -  Regione Piemonte potrà richiedere ufficialmente il decreto di finanziamento al Ministero che, una volta ricevuto, permetterà all’Azienda Ospedaliera di partire con la gara necessaria a individuare il partner privato che realizzerà la Città della Salute e della Scienza".

Unico voto negativo in aula a è stato quello del gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle, fortemente contrario all’utilizzo dello strumento del partenariato pubblico-privato. Il pentastelllati, che avevano presentato una trentina di emendamenti al testo predisposto dall’assessore alla sanità Luigi Genesio Icardi, hanno inscenato una protesta piuttosto colorita. Il consigliere Sean Sacco ha esibito una valigetta piena di fac simile di banconote, a rappresentare quello che a suo parere è lo sperpero di denaro pubblico deteterminato dalla scelta di questa modalitò di finanziamento dell’opera. “Evidentemente – ha dichiarato Sacco prima di essere espulso dall’aula dal presidente Allasia – quando si tratta di sperperare i soldi dei cittadini  destra e sinistra  vanno a braccetto”

ecv

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore