/ Novara

Novara | 25 settembre 2019, 16:37

Grande successo per l'iniziativa benefica “Diamo luce ai sogni” promossa dal Rotary Club Novara San Gaudenzio in occasione del 5° anniversario di fondazione: raccolti 10.000 euro

Sabato 21 settembre 2019 il teatro tutto esaurito per sostenere l’ingresso alla scuola dell’infanzia di una bimba di tre anni nata ipovedente.

Grande successo per l'iniziativa benefica “Diamo luce ai sogni” promossa dal Rotary Club Novara San Gaudenzio in occasione del 5° anniversario di fondazione: raccolti 10.000 euro

Ci sono serate che rimangono positivamente indelebili nel cuore per le forti emozioni che sanno far provare e il concerto benefico organizzato sabato 21 settembre 2019 dal Rotary Club Novara San Gaudenzio per celebrare il primo quinquennale di vita (fondato il 18 agosto del 2014) è una di queste!

La serata ha preso avvio con il saluto di benvenuto del Presidente del Rotary Club Novara San Gaudenzio Fabio Magnoni davanti alla platea del teatro dei Salesiani di Novara gremita in ogni ordine di posto che ha spiegato come i valori di attenzione al prossimo spingano i rotariani di tutto il mondo a fare del bene: per festeggiare al meglio il traguardo del primo lustro di vita è stato realizzato il service “Diamo luce ai sogni”, in modo da lasciare veramente un segno tangibile ed aiutare le persone che vivono un disagio.

A tal proposito il Rotary Club Novara San Gaudenzio ha deciso di concentrare le energie a supporto delle famiglie dei bambini ipovedenti grazie al supporto della Sezione di Novara dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti presieduta da Gallo Pasquale.

L’evento a scopo sociale, patrocinato dal Comune di Novara rappresentato in platea dall’Assessore allo Sviluppo del Territorio Avv. Elisabetta Franzoni, ha proposto ai partecipanti la strepitosa performance canora di un innovativo coro Gospel milanese, con cantanti amatoriali del Gruppo Black Inside e ha permesso di raccogliere l’importantissima somma di 10.000,00 euro in erogazioni liberali grazie alla generosità dei partecipanti e di tanti benefattori che hanno sposato la causa in sostegno di quei bambini che necessitano di un’assistenza continuativa ed esperta sin dai primi anni, non solo in famiglia, ma, soprattutto, a scuola.

Infatti, i bambini devono essere introdotti nel tessuto sociale affinché imparino ad affrontare la propria diversità e a viverla in modo “normale”. Per fare ciò occorre materiale didattico specifico ed insegnanti esperti per insegnare ai bambini come affrontare e gestire nel quotidiano la loro disabilità.

Il Rotary Club Novara San Gaudenzio metterà a disposizione i fondi raccolti con il service “Diamo luce ai sogni” per l’ingresso alla Scuola dell’Infanzia di una bimba di tre anni, ipovedente dalla nascita, presso l’Istituto Comprensivo di Carpignano Sesia; la piccola necessita di assistenza alla

persona e di particolari sussidi che la Scuola non riesce a garantire con fondi propri e che potrebbero essere utili anche ad altri bimbi in futuro.

Dopo il doveroso “bis” concesso dal coro Gospel Black Inside, che ha regalato a titolo gratuito la performance artistica a supporto della raccolta fondi, è salita sul palco la mamma con Mia, la bimba nata ipovedente, per ringraziare della generosità e l’affetto ricevuto e tutti i presenti hanno provato una grande commozione e una gioia nella consapevolezza di essere stati d’aiuto a chi è più bisognoso.

“Una serata fantastica, ricca di emozioni, soddisfazione e commozione - spiega Fabio Magnoni Presidente del Rotary Club Novara San Gaudenzio - rivolgo un grazie a tutti coloro che hanno offerto la loro disponibilità ad aiutare il nostro Club nell'organizzazione dell’evento e, soprattutto, alla generosità dei numerosissimi partecipanti al concerto che hanno gremito il teatro, abbiamo realizzato il nostro sogno: contribuire al sostegno all'istruzione ed all'inserimento scolastico di Mia e, insieme, a dare un messaggio di vicinanza al prossimo, valore che contraddistingue la nostra azione. È questa la missione del Rotary: aiutare chi ha bisogno, agire per dare luce ai sogni”.

Durante la serata, sempre per beneficenza, il Rotary Club Novara San Gaudenzio ha presentato lacollezione delle tre cartoline postali, realizzate per celebrare il quinto anniversario di fondazione che sono state annullate dagli operatori della Poste Italiane con un annullo filatelico creato per l'occasione. Gli interessati nei prossimi giorni potranno reperire le cartoline presso lo sportello filatelico della Posta Centrale di Novara sita in Largo Costituente.

Sempre grazie al prezioso supporto del Comune di Novara, nelle serate del 20 e del 21 settembre 2019 la Cupola di Novara è stata illuminata di giallo e blu, i colori del Rotary International per sensibilizzare la cittadinanza a questa importante tematica di rilevanza sociale.


C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore