/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 18 gennaio 2020, 19:11

Con "i novaresi dell'anno" partile le celebrazioni di San Gaudenzio

Con "i novaresi dell'anno" partile le celebrazioni di San Gaudenzio

Silvia Corona Miglio presidente di Anfass Novara, associazione che da 50 anni si occupa di assistenza ai disabili; Sergio Ferrarotti, alla guida  della Polisportiva San Giacomo, la più grande società sportiva di base del territorio; Marco Scardigli, scrittore i successo, finalista nel 2019 del premio Bancarella: sono i tre "Novaresi dell'anno" che questa mattina hanno ricevuto dal sindaco di Novara Alessandro Canelli "Sigillum Comunitatis Novariae" nel corso di una cerimonia che ha inaugurato l'annuale festa patronale di San Gaudenzio. 

Il sindaco Canelli ha voluto sottolineare come i tre premiati abbiano una caratteristica che li accomuna. “Sono persone – ha detto - che hanno trasformato la loro passione nell’attività principale e centrale della loro vita, mettendola al servizio della comunità”

Il riconoscimento dei Novaresi dell’anno, nato nel 1983, ha visto premiare in passato figure illustri di novaresi, dal presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro allo scrittore Sebastiano Vassalli all'attore Umberto Orsini al tennista Sergio Tacchini.

Come accade ormai da diversi anni, alla premiazione dei “Novaresi dell’anno” si è accompagnato il riconoscimento dei “Benemeriti della Solidarietà 2019” da parte della Fondazione Comunità Novarese onlus. Cinque le organizzazioni del territorio premiate per aver saputo coinvolgere in maniera particolarmente efficace, nei loro progetti, le comunità di riferimento.

Le manifestazioni per la patronale novarese proseguiranno fino a fine mese. Cuore delle celebrazioni mercoledì 22 gennaio, quando si ripeterà l'antica tradizione del corteo che sfilerà dal municipio alla basilica dedicata al Santo portando i grandi fiori di rame che saranno posti sul lampadario che campeggia al centro della navata principale. Nel corso della funzione liturgica il vescovo Franco Giulio Brambilla terrà il suo "discorso alla città" nel corso dell'omelia. Numerosi anche gli appuntamenti di cultura e spettacolo: già sold out le visite con la salita alla cupola antonelliana che nell'occasione della festa saranno gratuite.  

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore