/ Scuola

Scuola | 11 giugno 2024, 12:08

Esami di maturità al via il 19 giugno

Intanto sono state nominate le commissioni, consultabili sul motore di ricerca del Ministero dell'Istruzione

Esami di maturità al via il 19 giugno

Mercoledì 19 giugno: è questa la data d'inizio dell’Esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione. Alle ore 8.30 tutti i maturandi d'Italia, contemporaneamente, affronteranno la prima delle tre prove scritte. Sarà una prova nazionale, uguale per tutti, di lingua italiana.

A seguire nei giorni successivi si svolgeranno le altre prove: la seconda è una prova scritta, anch’essa nazionale, su una o più delle discipline che caratterizzano il corso di studi. Negli istituti professionali di nuovo ordinamento la prova verte su competenze e nuclei tematici fondamentali di indirizzo e non su discipline. La terza prova sarà invece un colloquio in chiave pluri e interdisciplinare per valutare la capacità dello studente di cogliere i nessi tra i diversi saperi e accertare il conseguimento del profilo educativo, culturale e professionale del candidato.

Nel colloquio il candidato dovrà esporre, tramite una breve relazione o un elaborato multimediale, le esperienze svolte nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO) e le competenze di Educazione civica.

Il Ministero dell'Istruzione e del Merito ha pubblicato il motore di ricerca con il quale è possibile conoscere i nomi dei compopnenti le commissioni d'esame che sono composte da un presidente esterno all’istituzione scolastica, tre commissari interni e tre esterni. L’apposito motore di ricerca con le commissioni è raggiungibile all’indirizzo: https://matesami.pubblica.istruzione.it/ E' possibile conoscere le commissioni effettuando la ricerca individuando la scuola e l'indirizzo di interesse. Quest’anno in Italia saranno 526.317 gli studenti coinvolti nelle prove (512.530 candidati interni e 13.787 esterni).

Miria Sanzone

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore