/ Politica

Politica | 30 gennaio 2024, 10:30

Fine vita, Sarno (Pd): "Proposta di legge regionale liberi subito. Perché nel gruppo di lavoro un religioso?"

Il consigliere regionale dem: " Considerata la laicità dello Stato italiano, la scelta mi sembra fuori luogo"

Fine vita, Sarno (Pd): "Proposta di legge regionale liberi subito. Perché nel gruppo di lavoro un religioso?"

Questa mattina in Consiglio Regionale si é tenuta l’audizione del Gruppo di Lavoro istituito dalla Regione.

Spiega il Consigliere Regionale del Partito Democratico Diego Sarno: “Ho ribadito, anche dopo la relazione del Dottor Rinaudo, responsabile di questo gruppo di lavoro, che sono ancora più convinto che la Proposta debba essere al più presto discussa e votata. Non sovrasta alcuna competenza nazionale: è un modo di organizzare la prassi e il metodo regionale per pazienti piemontesi che richiedono il fine vita assistito, nonostante sarebbe gradito che anche il Parlamento facesse la sua parte. Ma questo non é di certo il caso”.

Mi stupisce, per non dire altro, - prosegue l’esponente dem - che nel gruppo di lavoro ci sia, oltre a quelle giuste di giuristi e medici, la presenza di un religioso, che per definizione non basa sicuramente le sue scelte sulla scienza. Considerata la laicità dello Stato italiano, la scelta mi sembra abbastanza fuori luogo. E anche se la sua presenza fosse utile per l'obiettivo finale, quale religione rappresenterebbe? e perché escludere le altre, con punti di vista differenti? É una scelta decisamente molto discutibile in termini di competenze ed equità.

“Inoltre, mi risulta che il gruppo di lavoro abbia proposto e depositato un documento in Assessorato. Come mai l’Assessorato alla sanità e la presidenza Cirio non hanno diffuso questo documento agli organi del Consiglio regionale? Francamente lo trovo inopportuno. Intanto, come autenticatore della raccolta firme, continuo a sostenere pienamente la Proposta, sperando venga discussa e votata al più presto” conclude Diego Sarno.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore