/ Economia

Economia | 08 settembre 2023, 12:01

Rinvio blocco euro 5 diesel, CNA Piemonte: “Soddisfatti, ma occorre avviare subito un tavolo permanente”

"Ora più che mai è fondamentale non fermarsi qui", afferma il Presidente di CNA Piemonte Giovanni Genovesio

Rinvio blocco euro 5 diesel, CNA Piemonte: “Soddisfatti, ma occorre avviare subito un tavolo permanente”

CNA Piemonte con il Presidente Giovanni Genovesio ed il Segretario Regionale Delio Zanzottera, esprime soddisfazione per la decisione del Governo che ha annunciato di far slittare il blocco della circolazione dei mezzi Euro 5 a Ottobre 2024, nonostante la richiesta iniziale fosse di prorogare i termini di due anni.

Questa decisione, ancorché parziale, rappresenta un passo avanti per la tutela del tessuto produttivo piemontese, evitando ingenti danni economici.

CNA Piemonte, che aveva espresso con fermezza la necessità di questa proroga, in conformità con l'accordo sottoscritto il 9 giugno 2017 a Bologna dal Ministro dell'Ambiente e dai Presidenti delle regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto ricorda che l’accordo prevedeva il blocco della categoria Euro 5 a partire dal 1° ottobre 2025 ma riconosce l'impegno del Governo nel rispondere alle legittime preoccupazioni delle imprese.

"Ora più che mai è fondamentale non fermarsi qui", afferma il Presidente di CNA Piemonte Giovanni Genovesio, "CNA Piemonte auspica la creazione di un tavolo permanente di collaborazione tra la Regione Piemonte e le categorie economiche per costruire misure che agevolino la transizione nei prossimi due anni. È imperativo evitare di trovarsi nuovamente impreparati di fronte alla prossima scadenza".

"Questo tavolo di lavoro", prosegue il Segretario di CNA Piemonte Delio Zanzottera, "dovrà essere il luogo in cui si svilupperanno soluzioni concrete e sostenibili per garantire la continuità delle attività produttive, promuovendo nel contempo pratiche ecosostenibili nel settore dei trasporti, considerando che secondo i dati di Eurostat il settore contribuisce solo al 10% delle emissioni totali, un dato che fa emergere legittimi interrogativi sull'efficacia dell'approccio al blocco dei mezzi Euro 5 nel contrasto all'inquinamento. L'obiettivo è di trovare un equilibrio tra la salvaguardia ambientale e il sostegno alle imprese artigiane, affinché il Piemonte possa prosperare e svilupparsi in un futuro più sostenibile."

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore