/ Cultura

Cultura | 21 maggio 2023, 13:40

Concerto di musica classica internazionale e albanese: Un grande successo di integrazione e collaborazione

L'evento promosso dall'associazione "Ura" di Novara con il supporto di Elis Dizdari ha celebrato l'amicizia tra i popoli albanese e italiano, diffondendo i valori di integrazione e cooperazione

Concerto di musica classica internazionale e albanese: Un grande successo di integrazione e collaborazione

Siamo felici di annunciare che il concerto di musica classica internazionale e albanese tenutosi presso il Conservatorio Cantelli di Novara, domenica 14 maggio, è stato un grande successo, grazie all'organizzazione dell'associazione italo-albanese "Ura" di Novara e alla donazione del nostro sponsor generale, il Sig. Elis Dizdari, titolare dell'omonima ditta di Novara specializzata in posa di massetti, livelline e autolivellanti con sistemi automatizzati. Questo evento è stato un'importante testimonianza dell'amicizia e della collaborazione tra i popoli albanese e italiano, e ha contribuito a promuovere i valori dell'integrazione sociale e della cooperazione tra le comunità locali.

Il concerto è stato un'esperienza unica e coinvolgente per tutti i presenti, grazie alle esibizioni dei nostri straordinari artisti albanesi: la soprano Anila Hoxha Gjermeni, il basso Artan Lika, Aba Rubolino al violino, Kleva Metolli al pianoforte, Lorenc Stajka al clarinetto e fisarmonica, Kujtim Rroji al fagotto. Con il loro talento e la loro passione per la musica classica, hanno creato un'atmosfera unica e indimenticabile, coinvolgendo e emozionando tutti i presenti.

Il presidente dell'associazione Ura, Enoglin Canaj,  ha dichiarato: "Siamo molto soddisfatti del grande successo del concerto, grazie alla maestria degli artisti albanesi e all’accoglienza del pubblico Novarese. La musica unisce le persone e rappresenta un ponte tra le culture. Siamo felici di aver portato la bellezza della musica classica internazionale e albanese a Novara, grazie alla collaborazione con il Conservatorio Cantelli e il sostegno del nostro sponsor generale". 

L’associazione Ura si impegna  nel rafforzamento dell'amicizia tra i due popoli, ponendo l'enfasi sull'integrazione sociale, sulla cooperazione e sul coordinamento delle attività svolte dai cittadini albanesi, svolgendo attività culturali di volontariato e sportivo. 

Osjon Osja, il segretario e uno fondatori dell'associazione Ura, ha aggiunto: "Siamo particolarmente orgogliosi di aver organizzato questo evento, l'associazione Ura che è presente a Novara dal 2011 ed è da sempre impegnata nel promuovere i valori dell'integrazione, promozione dei valori culturali albanesi e la conservazione dell'identità anche tramite la scuola di lingua albanese. Il concerto è stato un momento speciale per la comunità albanese di Novara e per tutti gli amanti della musica classica. Un ringraziamento speciale va a tutto la squadra dell’associazione Ura (Etleva Lika, Alessandro Cocina,Blerina Lika,  Tomorr Dyrmishi, Eglantina Likaj, Leonora Dyrmishi, Mimosa Selmanaj, Mira Skopeci, Faik Skopeci) che ha lavorato all’evento che ha portato la cultura e l'arte al centro della nostra città".

l coordinatore per la musica dell'associazione Ura, Artan Lika, ha espresso grande soddisfazione per l'entusiasmo del pubblico novarese nei confronti della musica classica e in particolare della musica classica albanese: "È stato un grande onore coordinare gli artisti di livello che si sono esibiti in questo concerto. Siamo felici di aver portato la nostra cultura e la nostra musica a Novara e di aver potuto condividere questo momento unico con tutti i presenti. La musica classica e in particolare la musica classica albanese hanno il potere di emozionare e di unire le persone, e siamo orgogliosi di aver contribuito a questo evento speciale".

Ringraziamo ancora una volta gli artisti, il Conservatorio Cantelli di Novara, e tutti coloro che hanno partecipato e sostenuto il concerto. Siamo lieti di annunciare che presto organizzeremo nuovi eventi per continuare a promuovere la cultura e l'arte albanese in Italia.

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore