/ Politica

Politica | 27 gennaio 2023, 11:11

M5S all'attacco: "No all'aumento delle poltrone in Consiglio regionale"

"I cittadini piemontesi si troverebbero a pagare tra i 7 e i 10 milioni di euro"

M5S all'attacco: "No all'aumento delle poltrone in Consiglio regionale"

"Con la modifica della legge elettorale e dello statuto il Centrodestra si appresta ad incrementare il numero di poltrone in Consiglio regionale. Di fatto, con l’istituzione dei sottosegretari e dei consiglieri supplenti i cittadini piemontesi si ritroverebbero a carico 12 figure in più, con annesse spese per lo staff e per il funzionamento dei gruppi, per un ammontare che potrebbe variare tra i 7 e i 10 milioni di euro. Il MoVimento 5 Stelle è da sempre contrario all’aumento dei costi della politica e all’istituzione di nuove cariche", attaccano il capogruppo Sarah Disabato e i consiglieri regionali Sean Sacco e Ivano Martinetti.

"In questa legislatura il centrodestra ha già dimostrato che l’aumento delle poltrone non comporta un miglioramento della qualità dell’azione politica (Azienda Zero, Orecol). Considerando le continue assenze in Consiglio regionale da parte dei componenti della Giunta, ci chiediamo se lo stesso destino varrà per i sottosegretari, figure che potrebbero essere utili solo ad incrementare ulteriormente il grado di assenteismo e non la partecipazione ai lavori d’aula".

"Il MoVimento 5 Stelle Piemonte farà tutto il possibile per evitare
l’ennesimo esborso inutile a danno dei contribuenti", hanno conclusoi tre esponenti.

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore