/ Politica

Politica | 10 agosto 2022, 18:00

“La mascherina a scuola si sarebbe potuta togliere prima, investendo su ventilazione meccanica”

L'assessore regionale Chiorino: “È dimostrato che questo strumento abbatte i casi di positività al temibile virus tra il 40% e l'82,5%”

“La mascherina a scuola si sarebbe potuta togliere prima, investendo su ventilazione meccanica”

Manca ancora il provvedimento ministeriale, ma l'Istituto Superiore della Sanità in vista del nuovo anno scolastico, ha pubblicate le misure sanitarie rivolte alle istituzioni scolastiche. E l’obbligo delle mascherine, a  meno di un cambiamento di orientamento legislativo, scadrà con la fine dell’anno scolastico 2021/22. 

Ma andiamo con ordine: in particolare, prima di tutto, lo studente dovrà restare a casa se presenta una sintomatologia compatibile con il COVID-19, quindi sintomi respiratori acuti con tosse e raffreddore con difficoltà respiratorie, vomito, diarrea, perdita del gusto, perdita dell’olfatto e/o temperatura corporea superiore a 37,5 e/o test positivo.

Via libera invece in classe con il solo raffreddore, ma usando la mascherina FFP2.

"Passi avanti importanti per permettere alle nostre studentesse e ai nostri studenti di tornare in classe senza mascherine". Lo dichiara, in una nota, Andrea Costa. Il sottosegretario di Stato alla Salute poi aggiunge: "Il prossimo obiettivo per un progressivo ritorno alla normalità è la revisione dell'isolamento per i positivi al Covid 19 asintomatici".

"Bene ma si sarebbe potuta togliere prima la mascherina - commenta l'assessore regionale Elena Chiorino - . Finalmente bambini e ragazzi possono liberarsi di questo dispositivo, che se lo Stato fosse intervenuto aiutando le scuole a investire sulla ventilazione meccanica, dopo i primi sei mesi di emergenza si sarebbe vissuto diversamente nell'ambiente scolastico e non si avrebbe chiesto così tanto agli studenti. E' dimostrato che questo strumento abbatte i casi di positività al temibile virus tra il 40% e l'82,5%".

Redazione Biella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore