/ Sport

Sport | 24 giugno 2022, 18:50

Torna a Novara Streetgames, l’olimpiade dello sport in piazza

9 giorni di tornei, gare e spettacoli nelle piazze del centro di Novara

Torna a Novara Streetgames, l’olimpiade dello sport in piazza

Quando Michele Belletti, classe 1984, di professione allenatore di basket, vuole ricordare l’inizio dell’avventura di StreetGames lo fa con questa frase: “La prima volta che abbiamo messo la sabbia in piazza ci hanno presi per pazzi”. In effetti quella che oggi è diventata probabilmente una delle più importanti manifestazioni nazionali di sport diffuso, che quest’anno toccherà quattro città tra Piemonte, Lombardia e Toscana  è nata dall’idea non proprio “ordinaria” di due amici amanti dello sport ( lo stesso Belletti e Paolo Rabellotti) che hanno sognato di trasformare la piazza del loro paese, Galliate, a pochi chilometri da Novara in una arena all’aperto, dove far disputare tornei sportivi, inizialmente di beach volley, basket e calcetto.

Quell’idea, attuata per la prima volta in scala locale e su un fine settimana è via via cresciuta: nel 2012 la svolta con il trasferimento a Novara, nove giorni di manifestazione e quasi 150.000 tra visitatori e partecipanti.

In tredici anni di attività StreetGames che nel frattempo ha diversificato le discipline sportive e introdotto anche momenti di intrattenimento e spettacolo, ha coinvolto quasi 1 milione e 3000 mila spettatori, diciottomila atleti e 500 società sportive, diventando una gigantesca macchina organizzativa gestita da un un consiglio direttivo formato da cinque persone, un gruppo organizzativo di 20 persone e uno staff operativo che arriva a 100 addetti. Dopo la tappa di avvio a Casale Monferrato, e prima delle tappe a Boffalora e Livorno,  StreetGames torna da domani nella sua “culla”, Novara.

Alle 18 scatta l’edizione 2022 che torna dopo due anni di stop per la pandemia e che fino al 3 luglio trasformerà Novara in un villaggio dello sport, con campi e arene allestite all'aperto, nel cuore del centro storico, Piazza Martiri, tra il Castello, il Teatro Coccia e i giardini dell’Allea. Oltre ai campi delle tre discipline principali (calcio a 5, beach volley e basket) ci sono poi spazi dedicati a molte altre attività promosse dalle società sportive locali, una vera e propria vetrina dello sport di base novarese, che consentirà al pubblico di cimentarsi nelle varie discipline.

Domani sera  alle 21 un momento di grande coinvolgimento tutti i gruppi parteciperanno alla sfilata per l’inaugurazione ufficiale, con partenza alle 21,30 che attraverserà tutto il centro città. Poi sul palco principale un dj set animerà la grande festa di avvio. Gli spettacoli live si ripeteranno ogni sera per tutti i nove giorni della manifestazione.  Non mancano anche momenti di approfondimento, quest’anno particolarmente dedicati al tema sport e inclusione.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore