/ Sanità

Sanità | 05 maggio 2022, 09:30

5 maggio è la Giornata Mondiale dell’igiene delle mani

“Gli operatori sanitari, in particolare sono oggi chiamati ad unirsi tra loro e con i cittadini per continuare a promuovere una cultura di sicurezza per tutti”

5 maggio è la Giornata Mondiale dell’igiene delle mani

"Uniti per la sicurezza: lavatevi le mani” (Unite for Safety: clean your hands) è lo slogan della “Giornata Mondiale dell'igiene delle mani” promossa dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che si celebra ogni 5 maggio.

L'evento sottolinea l'importanza di questo gesto semplice ma essenziale per la prevenzione delle malattie infettive, come ci ha insegnato la pandemia Covid-19, nella nostra vita quotidiana e, come sottolinea l'OMS, nelle strutture di assistenza e cura.

Il tema della campagna di quest'anno riconosce che le persone a tutti i livelli possono lavorare insieme sul tema delle “mani pulite”, per influenzare positivamente la cultura e il clima di sicurezza e qualità nell'erogazione dell'assistenza sanitaria.

Ogni anno le infezioni correlate all'assistenza sanitaria colpiscono milioni di pazienti in tutto il mondo.

La maggior parte di queste infezioni è evitabile.

Una forte cultura della qualità e della sicurezza incoraggia le persone a lavarsi le mani al momento giusto e con i prodotti giusti.

I promotori della cultura dell’igiene delle mani sono principalmente gli operatori sanitari, sempre in prima linea nella lotta per le infezioni.

Per continuare a garantire la sicurezza delle persone assistite e la prevenzione delle infezioni è indispensabile migliorare continuamente i comportamenti e gli atteggiamenti appropriati nei confronti dell’igiene delle mani.

È fondamentale sensibilizzare tutte le persone nel credere nell'importanza del lavaggio delle mani e nel perseguirlo.

Gli operatori sanitari, in particolare sono oggi chiamati ad unirsi tra loro e con i cittadini per continuare a promuovere una cultura di sicurezza per tutti. Lavarsi correttamente le mani ogni volta che è necessario nella propria attività lavorativa è una responsabilità professionale e dovere etico-deontologico.

Per questo occorre ringraziare:

  • gli operatori sanitari nel dare l'esempio e incoraggiare gli altri a lavarsi le mani;

  • gli addetti al controllo delle infezioni nel coinvolgere gli operatori sanitari nella partecipazione a nuove iniziative per l'igiene delle mani;

  • chi si occupa di qualità e sicurezza per supportare il miglioramento dell'igiene delle mani;

  • i Responsabili delle Strutture per aver promosso una cultura della qualità e della sicurezza per garantire le “mani pulite”;

  • i Responsabili delle politiche aziendali per aver dato priorità a risorse, formazione e programmi sull'igiene delle mani;

  • tutte le Persone che usufruiscono dell’assistenza sanitaria per aver risposto alle campagne promosse dalle attività locali per l'igiene delle mani.

Il lavaggio delle mani è un gesto semplice che tutti, operatori, assistiti, parenti, volontari, visitatori e care giver, possono effettuare per rendere più sicuri gli ambiti di cura e assistenza.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore