/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 06 gennaio 2022, 12:06

Ecco tutte le novità per la gestione dei casi di positività in classe

Per i più piccoli basterà un caso per andare in Dad, mentre dalle scuole medie in poi scattano le prime distinzioni tra vaccinati e non vaccinati

Ecco tutte le novità per la gestione dei casi di positività in classe

Mancano pochi giorni alla ripresa delle lezioni e le scuole stanno per riaprire nel pieno di una quarta ondata di Covid. Il governo cerca di mantenere la promessa di riportare gli alunni nelle classi da lunedì, per questo il Consiglio dei ministri di mercoledì 5 gennaio ha stabilito le nuove regole differenziandole tra nido e asili, elementari e superiori: le regole cambieranno in base alle fasce d’età degli alunni.

Ecco come saranno gestiti i casi di positività.

Scuola dell’infanzia

Già in presenza di un caso di positività, è prevista la sospensione delle attività per una durata di dieci giorni. 

Scuola primaria (Scuola elementare)

Con un caso di positività, si attiva la sorveglianza con testing. L’attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività (T0), test che sarà ripetuto dopo cinque giorni (T5). 

In presenza di due o più positivi è prevista, per la classe in cui si verificano i casi di positività, la didattica a distanza (DAD) per la durata di dieci giorni.

Scuola secondaria di I e II grado (Scuola media, liceo, istituti tecnici etc etc)

Fino a un caso di positività nella stessa classe è prevista l’auto-sorveglianza e con l’uso, in aula, delle mascherine FFP2. 

Con due casi nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, che sono guariti da più di 120 giorni, che non hanno avuto la dose di richiamo. Per tutti gli altri, è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l’auto-sorveglianza e l’utilizzo di mascherine FFP2 in classe. 

Con tre casi nella stessa classe è prevista la DAD per dieci giorni.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore