/ Sanità

Sanità | 11 ottobre 2021, 14:03

Al Maggiore donna operata per un tumore al pancreas grazie alla chirurgia robotica

Sono in continuo aggiornamento le più moderne tecnoche chirurgiche del nosocomio novarese

Al Maggiore donna operata per un tumore al pancreas grazie alla chirurgia robotica

Continua lo sviluppo della #chirurgia robotica all’Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di #Novara. Oltre alla chirurgia del #fegato l'applicazione della metodologia robotica anche per intervenire sul #pancreas consentendo di superare i limiti delle tecniche chirurgiche, grazie alla visualizzazione 3D in alta definizione e ai bracci finemente articolati.

Il robot in uso presso l’Aou rappresenta la piattaforma più avanzata per la chirurgia mini-invasiva disponibile oggi a livello mondiale. A guidare i bracci robotici, sui quali vengono montati gli strumenti necessari per eseguire l’intervento di resezione pancreatica l'equipe della Struttura #Chirurgia generale 2.

La paziente, una donna di 76 anni, era affetta da un tumore della parte centrale del pancreas scoperto in modo totalmente fortuito e che in breve tempo era cresciuto dimensionalmente.

Il programma di chirurgia robotica del fegato e del pancreas, coordinato dalla Struttura Chirurgia Generale 2 , è parte di un più complesso progetto di chirurgia robotica che comprende diverse specialità chirurgiche.

Grazie all’attività del Nucleo operativo gestionale delle sale operatorie, che pianifica l’attività operatoria e ottimizza le risorse, quest’anno, nonostante la pandemia, sono stati effettuati circa 250 interventi robotici.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore