/ Politica

Politica | 11 ottobre 2021, 19:27

Brividi fino all’ultimo, ma è tutto fatto per la nuova giunta novarese del Canelli bis

I decreti di nomina sono pronti e il sindaco li firmerà domani mattina

Brividi fino all’ultimo, ma è tutto fatto per la nuova giunta novarese del Canelli bis

Brividi fino all’ultimo secondo, anche quando i giochi sembravamo fatti per la nuova giunta comunale di Novara. .

In casa leghista, confermate le previsioni: i tre assessori saranno Silvana Moscatelli che avrà ancora volta la delega al bilancio, Raffaele Lanzo a cui andranno la polizia locale e la sicurezza, e Luca Piantanida che avrà le politiche sociali.

La delegazione di Forza Novara, comprenderà Rocco Zoccali, già funzionario della Polizia di Stato, e presidente dell’Amatori Rugby Novara, a cui andrà la delega ai lavori pubblici e Valter Mattiuz a cui sarà affidata la delega all’urbanistica.

Si erano complicate non poco le cose invece in casa Fratelli d’Italia. Ha fatto infatti storcere il naso a più di qualcuno l’indicazione di Ivan De Grandis come vicesindaco. Dentro il partito sono diversi a sottolineare che se il criterio base è quello del numero di preferenze raccolte, il ruolo di capodelegazione dovrebbe spettare a Edoardo “Dodo” Brustia, più votato della lista di FdI. E anche tra gli alleati, in particolare in casa Lega, alla fine le scelte del leader locale di FdI, Gaetano Nastri, sono risultate troppo indigeste, tanto che si parla di telefonate e incontri “di fuoco” tra sabato e domenica, e, anche di qualche intervento “a gamba tesa”. In particolare, i leghisti proprio non volevano digerire l’indicazione di Anna Clara Iodice, considerata troppo inesperta e sulla quale sembra pesare non poco il fatto di essere la figlia di Emilio, già assessore di Canelli, che ha lasciato la Giunta e la Lega letteralmente sbattendo la porta. In più Canelli avrebbe chiesto con forza il ritorno di Elisabetta Franzoni, già assessore all’urbanistica e al commercio. Dopo febbrili trattative si è trovato in serata un equilibrio: Brustia sarà presidente del consiglio comunale, Marina Chiarelli sarà vicesindaco e assessore al commercio, Ivan De Grandis assessore allo sport , e la Iodice rimarrà consigliere semplice. Il terzo assessore di Fratelli d’Italia, con delega all’istruzione, sarà Giulia Negri.

A sorpresa resta ancora in bilico, al momento in cui scriviamo, la situazione In casa Forza Italia: una assemblea degli iscritti in corso questa sera alla presenza del coordinatore regionale Paolo Zangrillo aveva all’ordine del giorno la ratifica della scelta in base alla quale la casella riservata agli ‘azzurri’ in giunta sarà occupata da una donna “esterna”, cioè non consigliere comunale. Il nome è quello di Teresa Armienti, avvocato civilista di 47 anni, che avrà le deleghe all’ambiente e alla mobilità.

I decreti di nomina sono pronti e il sindaco li firmerà domani mattina.

Salvo ulteriori imprevisti dell’ultimo secondo

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore