/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 29 maggio 2021, 10:40

Taglio del nastro per La fabbrica di carta 2021 FOTO

E' la prima manifestazione culturale del Piemonte a svolgersi in presenza

Taglio del nastro per La fabbrica di carta 2021 FOTO

Si è svolta ieri la serata inaugurale dell'edizione 2021 de “La Fabbrica di Carta”, il salone del libro degli autori ed editori del Verbano Cusio Ossola: dopo la pausa forzata del 2020 torna nei consueti spazi espositivi e di incontro del Centro Culturale La Fabbrica di Villadossola.

Dal 28 maggio al 6 giugno saranno numerosi gli appuntamenti con gli autori: alla serata inaugurale ospite l'amatissimo scrittore ligure Marco Buticchi, considerato il maestro italiano del romanzo d'avventura. Tema della ventitresima edizione “Storie nella Storia. Il romanzo storico: da Manzoni a Buticchi”.

La Fabbrica di Carta è la prima manifestazione culturale del Piemonte a svolgersi in presenza, in totale sicurezza, grazie ad un protocollo che permette al pubblico di accedere alla rassegna in tranquillità, con misure di distanziamento, sanificazione, prenotazione posti e dirette Facebook per gli incontri con gli autori.

Il programma di oggi, sabato 29 maggio, prevede alle 15.15 la presentazione del libro “Critica e carità. Lettere (1934-1965)” di Cesare Angelini e Gianfranco Contini, a cura di Gianni Mussini. Relatrice dell'incontro sarà Elisa Manni.

Si prosegue alle 16.15 con Sonia Carli che presenterà la favola con protagonista lo specchio di Viganella “Specchio... specchio”.

Terza presentazione di giornata alle 17.15: Carola Lodari parlerà del suo volume “Mosaicoltura – Aiuole di fiori e di foglie”, con la partecipazione del giardiniere professionale Flavio Curighetti.

Alle 18.15 nello spazio incontri de La Fabbrica presentazione del libro di poesie “Eco lontana il mare” di Consiglia Recchia a cura di Silvia Magistrini. Utima presentazione di giornata alle 20.30: Silvia Magistrini, presidente società Dante Alighieri Vco parlerà del libro “Lettera del ventoso” di Francesco Petrarca, un testo chiave dell'opera di Petrarca, ma anche un punto di partenza assoluto per ogni storia e teoria della coscienza del paesaggio.

Francesca Pinto

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore