/ Politica

Politica | 12 aprile 2021, 16:36

Presentazione Città, Comuni, Regioni Europee dello sport 2021-22: l'anno prossimo tocca al Piemonte

L’assessore regionale Ricca: "Il nostro territorio ha da offrire molto". Presente l'eurodeputato Panza: “Investire nello sport è investire in aggregazione, salute, crescita e formare cittadini migliori”

Presentazione Città, Comuni, Regioni Europee dello sport 2021-22: l'anno prossimo tocca al Piemonte

Oggi a Roma nel Salone d’onore del Coni a Roma la presentazione delle Città, Comuni, Regioni Europee dello sport 2021-2022. È stata ufficialmente presentata la candidatura del Piemonte a Regione Europea dello Sport 2022. Presente in rappresentanza della Regione l’assessore allo sport Fabrizio Ricca. Alla manifestazione ha partecipato anche l’europarlamentare ossolano Alessandro Panza.

"Si tratta del passo formale che segue a un lungo lavoro di preparazione di questa candidatura, iniziata con una lettere inviata ad Aces Europe in cui manifestavamo la nostra intenzione di correre per questa importante occasione", spiega l’assessore regionale allo Sport Fabrizio Ricca.

"Possiamo vantare - prosegue Ricca - un indiscusso talento sul fronte dell’organizzazione e della promozione dell'agonismo in ogni sua forma. E questo è testimoniato dalle decine di competizioni di prestigio internazionale che ospitiamo e dalle migliaia di realtà dedite alla promozione sportiva che operano sul nostro territorio".

"Sono convinto che il Piemonte abbia le carte in regola per vincere questa sfida. Inoltre credo che diventare Regione Europea dello Sport, oltre che un prestigioso riconoscimento per il lavoro di tutti, sia anche un messaggio per il futuro: il Piemonte vuole ripartire, vuole lasciarsi alle spalle la pandemia, vuole tornare a vivere e a parlare di sport e vuole vedere i suoi atleti nuovamente liberi di allenarsi davanti ai tifosi e agli appassionati".

Un momento importante a cui ho voluto partecipare, quello del prestigioso riconoscimento assegnato annualmente da Aces Europe a luoghi che si contraddistinguono con dei progetti che seguono i principi di responsabilità e di etica dello sport” commenta l’europarlamentare Alessandro Panza.

Lo sport è un elemento importante nell’ottica di miglioramento della salute e della qualità della vita di chi lo pratica. Investire nello sport significa investire in aggregazione, salute, crescita, significa formare cittadini migliori, ben vengano quindi tutte le attività di promozione e sviluppo, in questo caso senza sottovalutare il valore promozionale e propulsivo che questo riconoscimento riveste per i territori" conclude Panza.


C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore