/ Arona

Arona | 12 marzo 2021, 18:29

Donato un ecografo portatile all’USCA di Arona dal Comune di Oleggio

La generosità è un comune denominatore che ha caratterizzato il periodo di emergenza sanitaria Covid-19 e, in questi giorni di “ripresa”, non si ferma

Donato un ecografo portatile all’USCA di Arona dal Comune di Oleggio

Consegnato al personale dell’USCA (Unità Speciale di Continuità Assistenziale) di Arona un ecografo portatile per la diagnostica dal Comune di Oleggio.

L’USCA di Arona , tra le prime ad essere attivata sul territorio nazionale, è partita il 16 marzo 2020 e si occupa della gestione domiciliare dei pazienti attraverso il consulto telefonico e attraverso le visite domiciliari di chi non necessita il ricovero ospedaliero. Tra i compiti c’è anche quello di effettuare i tamponi, oltre che di seguire i pazienti dimessi dall’ospedale in guarigione.

 “Si tratta di una donazione importante per il personale che ha a disposizione un ulteriore strumento per la diagnosi delle alterazioni polmonari per i casi di Covid-19 -  afferma Bartolomeo Ficili Direttore del Distretto Area Nord dell’Asl NO – Ringraziamo il Comune di Oleggio e le Associazioni di Volontariato oleggesi che hanno messo a disposizione un’apparecchiatura che garantisce diagnosi sempre più accurate e mirate per i pazienti seguiti dal Servizio”.

“I cittadini di Oleggio hanno affrontato la pandemia mostrando giorno dopo giorno di essere una vera comunità. Fin dalle prime settimane ho iniziato a ricevere moltissime telefonate da parte di cittadini che si rendevano disponibili ad aiutare i propri concittadini in difficoltà, ciascuno proponendo quello che era in grado di fare o dare: chi ha donato il tessuto per le mascherine e chi le ha cucite, chi ha dato disponibilità per preparare i pacchi alimentari, chi per la consegna a domicilio delle medicine e chi con donazioni economiche – afferma il Sindaco di Oleggio, Andrea Baldassini -.Una comunità che ha saputo unirsi e affrontare la crisi nel migliore dei modi, di cui, come Sindaco, sono fiero.

Nel mese di dicembre i medici dell’USCA (Unità Speciale di Continuità Assistenziale) di Arona mi hanno espresso la necessità di avere un secondo ecografo portatile da utilizzare per le visite domiciliari e l’Amministrazione ha subito deciso di acquistarlo e donarlo all’Asl No.

A questa utile iniziativa hanno contribuito anche diverse Associazioni locali che ringrazio per la generosità: Noi nati nei mitici anni 60, Proloco, Frazioni riunite, Associazione Sporting Club-Oleggio, Associazione umanitaria Noi con Loro-Oleggio, A.S.D. Gin Twirling-Oleeggio, Gruppo BNI, Oleggio Magic Basket e Associazione Nazionale Alpini Sezione di Oleggi in memoria di Silvano Gambalonga.

Vorrei esprimere un grazie ai Medici che ogni giorno sono al servizio di chi soffre e che spero, con questo piccolo gesto, riescano ad essere ancora più efficienti”.

“Ogni donazione è per noi un grande sostegno chi ci aiuta e incoraggia a continuare nell’impegno contro il Covid-19 – dichiara Arabella Fontana Direttore Generale dell’Asl NO– ; siamo colpiti dalla generosità che le Istituzioni e tutta la Comunità dimostrano dall’inizio della pandemia nei confronti della nostra Azienda Sanitaria per  garantire una sanità di alta qualità e affrontare l'emergenza tuttora in corso”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore