/ Politica

Politica | 28 novembre 2020, 10:30

Furia (PD): "Continuano i ritardi della Regione sull'alluvione"

"Tanti annunci, tantissime dichiarazioni, tentativi continui di scaricabarile quando ci sono problemi"

Furia (PD): "Continuano i ritardi della Regione sull'alluvione"

"I ritardi della Regione in materia di alluvione sono un'altra prova del modo in cui lavora la Giunta Cirio: tanti annunci, tantissime dichiarazioni, tentativi continui di scaricabarile quando ci sono problemi, e poi incapacità di affrontare e risolvere gli errori della macchina amministrativa", attacca Paolo Furia, Segretario PD Piemonte.

"Il 22 ottobre la Presidenza del Consiglio ha dichiarato lo stato di emergenza per i territori delle province di Cuneo, Biella, Novara, Vercelli e Verbano Cusio Ossola. Contestualmente il Governo ha stanziato 15 milioni di euro per gli interventi di somma urgenza: viene nominato a commissario il Presidente della Regione Alberto Cirio, con facoltà di deroga normativa per gli interventi".

"Lo stato d'emergenza era stato richiesto correttamente e tempestivamente dalla Regione Piemonte all'indomani degli eventi. Il Governo si era raccomandato di mettere le esigenze indifferibili e urgenti di tutti i territori nella stessa richiesta, quella cui il Governo ha dato una prima risposta il 22 ottobre. Invece, inspiegabilmente, la Regione ha realizzato a fine ottobre una seconda domanda di stato d'emergenza per gli stessi eventi alluvionali di inizio ottobre, questa volta relativa alla provincia di Alessandria e ad alcuni Comuni della città metropolitana di Torino".

"Secondo gli uffici governativi sembrerebbe che la Regione abbia inoltrato la documentazione a supporto di questa richiesta solo il 25 novembre, cioè in questi giorni. Insomma: la Regione ha formulato due richieste, anziché una sola, generando caos nella trasmissione dei dati e delle informazioni necessarie al Governo per offrire risposte. Ci chiediamo certo come sia possibile che l'Alessandrino e alcuni comuni del Torinese siano entrati nella richiesta formulata dalla Regione di stato d'emergenza per gli stessi eventi alluvionali circa dieci giorni prima". 

"E' certo spiacevole dover constatare come, ogni giorno, almeno uno degli Assessori della Giunta Cirio scarichi sul Governo la responsabilità delle proprie incapacità o difficoltà", conclude Furia. "Mi auguro che non si perda altro tempo: i nostri Comuni hanno bisogno di interventi rapidi".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore