/ Politica

Politica | 04 agosto 2020, 17:25

Il Pd all’attacco della Giunta per il “pasticcio” del concorso dei vigili

Depositate stamane ben 4 interrogazioni che spaziano dall’accaduto, alla gestione degli impianti sportivi e al comandante della Polizia Locale

Il Pd all’attacco della Giunta per il “pasticcio” del concorso dei vigili

Il gruppo del Pd all’attacco della giunta comunale sul caso della prova ginnica annullata nell’ambito del concorso pubblico per la selezione di 18 vigili. Come si ricorderà lo scorso 29 luglio al Campo di Atletica Andrea Gorla era convocata la sessione di prove fisiche per i candidati al concorso. La prova è stata interrotta e rinviata perché, per motivi ancora da appurare, sarebbe stato dato il via da parte del gestore dell’impianto alle prime tre batterie di corsa in assenza della commissione. Gestore che però smentisce e addossa la responsablità a non meglio identificati “addetti del comune”.

Questa mattina sono state depositate 4 dettagliate interrogazioni a prima firma Nicola Fonzo, che scavano nei particolari di quanto è accaduto. Una prima interrogazione, che fa riferimento alle diverse ricostruzioni dei fatti rese dall’assessore alla polizia locale Luca Piantanida e dal gestore del campo di atletica, punta l’attenzione in particolare sulla composizione della commissione, sulla presidenza della stessa, e sui tempi in cui la commissione stessa si è riunita ed è arrivata al campo di atletica.

Una seconda interrogazione fa invece riferimento a dichiarazioni dell’assessore allo sport Marina Chiarelli che commentando l’accaduto ha detto: “Non so cosa sia successo e perché sia stato permesso ad estranei di inserirsi nell’organizzazione. Qualcuno dovrà risponderne, anche per i danni causati al Comune, d’immagine, e ai partecipanti che sono venuti per niente” . I consiglieri del Pd chiedono di sapere chi sono gli estranei che, secondo l’Assessore Chiarelli, si sarebbero inseriti nell’organizzazione della prova concorsuale; Se, seguendo il consiglio dell’Avvocato Chiarelli, qualche concorrente ha già richiesto un rimborso danni per il mancato svolgimento della prova. In caso affermativo chi sarebbe stato chiamato in causa e per quale ammontare; e se l’Amministrazione ha già intrapreso un’azione, annunciata dall’Assessore allo Sport Marina Chiarelli, per il risarcimento al Comune dei danni di immagine. In caso affermativo chi sarebbe stato chiamato in causa e per quale ammontare.

La terza interrogazione fa invece riferimento al tema del nuovo bando per la gestione del campo di atletica, la cui concessione, in capo alla società Atletica Trinacria guidata da Felice Spadaro, è scaduta da circa un anno. I consiglieri Dem chiedono conto, in sostanza, all’assessore Chiarelli di una sua dichiarazione in base alla quale alla gara “Parteciperà l’attuale gestore e non so chi altri. Dubito che ci siano altri soggetti in grado di gestire la pista e interessati a farlo”, affermazione infondata per il Pd, e soprattutto a rischio di possibile turbativa della futura gara.

L’ultima interrogazione ritorna invece sul tema del malessere che sarebbe presente nel corpo di polizia locale, testimoniato secondo il Pd, da numerose richieste di trasferimento. Uno stato di malessere che ha un precedente clamoroso in una vera e propria rivolta messa in atto dai vigili di Vigevano, città nella quale l’attuale comandante del corpo ha prestato servizio per diversi anni.

La “batteria” di interrogazioni sarà discussa solo nella prossima seduta di consiglio, che ormai sarà dopo la pausa di agosto. Ma già domani il Pd ha annunciato una conferenza stampa per approfondire le questioni sul tappeto.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore