/ Politica

Politica | 20 maggio 2020, 15:33

Cirio è fiducioso:"In Piemonte il rischio è basso, ma manteniamo le distanze"

L'ex pm Rinaudo smorza l'entusiasmo: "Fino ad oggi abbiamo contato i morti, adesso cominceremo a contare i processi"

Cirio è fiducioso:"In Piemonte il rischio è basso, ma manteniamo le distanze"

"Il Ministero della Salute ha certificato che oggi in Piemonte il rischio è basso. È certamente una notizia positiva, ma dobbiamo continuare a essere responsabili e mantenere la distanza". Lo ha detto il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, che stamattina ha partecipato alla conferenza stampa organizzata per consegnare alla Protezione civile circa 120 mila mascherine, sequestrate nei giorni scorsi da funzionari dell'Agenzia delle dogane in collaborazione con la Guardia di finanza. "I numeri sono confortanti - spiega Cirio - il ritorno all'attività lavorativa sta procedendo bene, i positivi, in rapporto al numero dei tamponi, stanno calando, cosí come i contagi e i ricoveri in terapia intensiva".

A smorzare l'entusiasmo l'ex pubblico ministero Antonio Rinaudo, attuale responsabile dell'area legale dell'Unità di crisi della Regione Piemonte. "Fino ad oggi abbiamo contato i morti, adesso cominceremo a contare i processi" ha detto l'ex magistrato commentando i sequestri delle mascherine. "Episodi come questi sono la riprova che siamo piú intelligenti dei delinquenti. Purtroppo in questo periodo c'è chi cerca di lucrare sulle disgrazie altrui, sfruttare un momento simile è un atto indegno per un essere umano".

Dal corrispondente a Torino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore