/ Eventi

Eventi | 14 marzo 2020, 10:03

Teatro “Il Maggiore”: le nuove date degli spettacoli

Teatro “Il Maggiore”: le nuove date degli spettacoli

In ottemperanza al decreto del 4 e dell’8 marzo della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il contenimento del diffondersi del virus Covid–19 tutte le rappresentazioni previste al Teatro "Il Maggiore" fino al 3 aprile compreso sono state sospese.

Di seguito le nuove date di alcuni spettacoli sospesi:

SE NON POSSO BALLARE

In programma Mercoledì 11 marzo 2020 ore 21 è stato spostato a venerdì 8 maggio 2020 ore 21.

Ispirato a IL CATALOGO DELLE DONNE VALOROSE di Serena Dandini

Con Lella Costa

Donne intraprendenti, controcorrente, spesso perseguitate, a volte incomprese: forti e generose, sempre pronte a lottare per raggiungere traguardi che sembravano inarrivabili, se non addirittura impensabili. Donne valorose che seppure hanno segnato la storia, contribuendo all’evoluzione dell’umanità, per uno strano sortilegio raramente vengono ricordate, con difficoltà appaiono nei libri di storia e tanto meno sono riconosciute come maestre e pioniere. Unite da un percorso comune di militanza per l’affermazione del punto di vista femminile, Serena Dandini e Lella Costa si ritrovano a convergere all’interno di un progetto teatrale: alcune delle Valorose ritratte da Serena nel suo libro saranno rigenerate con nuova linfa nella riscrittura scenica e nell’interpretazione di Lella Costa, in un gioco di rimandi, anche scenografici, tra le trame che hanno distinto le loro vite.

HO PERSO IL FILO

In programma venerdì 20 marzo ore 21 è stato spostato a martedì 12 maggio ore 21

Soggetto di Angela Finocchiaro, Walter Fontana, Cristina Pezzoli

Angela si presenta in scena nei panni di un’attrice stanca dei soliti ruoli. Così decide di vestire il personaggio di Teseo, mitico eroe che si infila nel Labirinto per affrontare il terribile Minotauro. . Una volta entrata nel labirinto, però, niente va come previsto. Intanto è assalita da strane creature - acrobati, danzatori e spiriti dispettosi - che la circondano, la disarmano, la frastornano e la frullano come fosse un frappé e poi tagliano il filo che le poteva assicurare la via del ritorno. Grazie alla Finocchiaro e a tutti gli altri si ride, ci si emoziona e si gode uno spettacolo con vari linguaggi espressivi.

Grazie agli straordinari danzatori guidati dall’inventiva di Hervé Koubi, che si conferma uno dei più talentuosi e affermati coreografi presenti sulla scena internazionale. Grazie alla capacità comica di Angela Finocchiaro che racconta un personaggio che è molto personale e allo stesso tempo vicino al cuore di molti.



C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore