/ Novara

Che tempo fa

Cerca nel web

Novara | 13 gennaio 2020, 18:27

DDL allontanamenti zero, Rossi (PD) “una aberrazione”

DDL allontanamenti zero, Rossi (PD) “una aberrazione”

“Un’aberrazione linguistica e culturale, nata sulla scia del “caso Bibbiano”, usato come propaganda a livello nazionale dalla destra italiana”: è senza appello il giudizio di Domenico Rossi, consigliere regionale piemontese del Pd  e vice-presidente della Commissione Sanità, sul disegno di legge cosiddetto “allontanamento zero” presentato dall’assessore alle politiche sociali Chiara Caucino,di cui questa mattina è iniziata ufficialmente la discussione. “Si parte – commenta Rossi - dal presupposto errato che l’allontanamento sia sempre un male, mentre la permanenza in famiglia sempre un bene, senza valutare il benessere del bambino che deve sempre essere al centro. Una strumentalizzazione - aggiunge Rossi - che, sulla base di singoli casi, mina la credibilità di un modello di sostegno ai minori e alle famiglie costruito in Piemonte in tanti anni e che mette sotto accusa la generosità dei tanti nuclei familiari che in questi anni si sono fatti carico di situazioni molto difficili”. Sotto accusa, per Rossi, anche il fatto che il disegno di legge non preveda disponibilità di nuovi fondi. “E’ a saldo zero – conclude il vicepresidente - mentre occorrerebbero risorse aggiuntive, per svolgere azioni di supporto alla genitorialità e assumere nuovi educatori, medici, psicologi, assistenti sociali e per rendere stabili i contratti precari. Si dirottano risorse già dedicate alle politiche sociali con la conseguenza di metteranno in crisi gli enti gestori”.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore