/ Politica

Politica | 19 maggio 2024, 10:00

Elezioni, il "silenzio elettorale" scatta il 7 giugno

Dalla mezzanotte, e fino al termine delle votazioni, rimane il divieto di comizi e altre forme di propaganda

Elezioni, il "silenzio elettorale" scatta il 7 giugno

Si arriverà fino alla mezzanotte del giorno prima in cui si andrà alle urne, con la campagna elettorale in atto per le Europee, le Regionali e le Amministrative di giugno. Lo ha confermato con una circolare, arrivata a tutte le Prefetture, il Consiglio dei Ministri.

Come accaduto in occasione delle elezioni del 2009, infatti, il cosiddetto ‘silenzio elettorale’ scatta alla mezzanotte di venerdì 7 giugno e, quindi, sabato 8 a domenica 9 giugno sono vietati i comizi e ogni altra forma di propaganda elettorale.

Inizialmente si pensava, infatti, che con il voto al sabato pomeriggio (dalle 15.00) il silenzio potesse iniziare al giovedì alle 24.00. La circolare del Ministero, arrivata nelle ultime ore, ha invece fugato ogni dubbio. I comizi e qualsiasi altro tipo di propaganda elettorale potranno andare avanti fino al venerdì. In questa tornata, quindi, si tratterà più di una mezza giornata di ‘silenzio’ piuttosto che di una giornata intera.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore