/ Attualità

Attualità | 02 aprile 2024, 14:50

“Pace e Guerra nel diritto internazionale e nella Costituzione italiana”: lezione magistrale con il professor Edoardo Greppi

“Pace e Guerra nel diritto internazionale e nella Costituzione italiana”: lezione magistrale con il professor Edoardo Greppi

L'Università del Piemonte Orientale ospita il professor Edoardo Greppi, ordinario di Diritto internazionale umanitario presso l'Università di Torino, per una lezione magistrale, nell'ambito del corso di Diritto internazionale dell'economia (LMG GEI), dal titolo "Pace e Guerra nel Diritto internazionale e nella Costituzione italiana". L'evento si terrà il 12 aprile, dalle ore 10:00 alle ore 11:30, presso il Campus Universitario Perrone (Aula CS05), in Via Perrone 18, a NovaraDiscussant della lezione saranno i professori UPO Massimo Cavino e Vito Rubino, rispettivamente ordinario di Istituzioni di diritto pubblico e associato di Diritto dell'Unione Europea.

I numerosi conflitti armati scoppiati negli ultimi anni sollecitano una urgente riflessione giuridica sull'attualità del divieto di uso della forza per la risoluzione delle controversie internazionali, tanto dal punto di vista del diritto internazionale, che europeo, e della Costituzione italiana.

L'allarmante ritorno a una concezione imperialistica delle relazioni fra gli Stati e l'evidente emersione di crimini contro l'umanità commessi dalle parti belligeranti interroga sulla capacità della comunità internazionale di continuare a regolare i rapporti internazionali in base al diritto, nonché sulle risposte che tutti i soggetti della comunità internazionale sono chiamati a dare rispetto agli scenari correnti.

La lezione esplorerà questi temi tenendo in considerazione i tre piani dell'analisi: quello internazionalistico in senso stretto, quello dell'Unione europea e quello costituzionale italiano. Verranno, quindi, riepilogati i capisaldi del diritto internazionale generale ed umanitario rispetto agli scenari contemporanei di conflitto, l'azione dell'Unione europea e della comunità internazionale, i profili di diritto costituzionale italiano in merito ai conflitti correnti e i limiti del nostro possibile coinvolgimento, il tutto per rispondere ai quesiti fondamentali dell'oggi: "La Comunità internazionale e l'Italia ripudiano ancora la guerra come strumento di risoluzione delle controversie internazionali? Quali strumenti e quali soluzioni possibili per ritrovare la pace nella c.d. "terza guerra mondiale a pezzi"? Quale futuro avrà il diritto internazionale umanitario di fronte alla relativizzazione dei diritti umani?"

Edoardo Greppi è stato professore ordinario di diritto internazionale, International Institutional Law e di Diritto internazionale umanitario e tutela dei diritti umani nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino.  Presidente della Scuola Universitaria Interdipartimentale in Scienze Strategiche (SUISS) dell’Università di Torino con il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito Italiano, Torino. Direttore del Master in “Diritto internazionale umanitario e dei conflitti armati” dell’Università di Torino con l’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze (ISSMI), Centro Alti Studi per la Difesa (CASD) (Roma). Vice Presidente dell’International Institute of Humanitarian Law (dal 2012). Presidente della Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI), Sezione Piemonte e Valle d’Aosta (Torino), e membro del Consiglio direttivo della SIOI e del Comitato per i diritti umani (Roma). Membro del Comitato di direzione della Rivista “Diritti umani e diritto internazionale”. Membro del Comitato di esperti giuridici in diritto internazionale umanitario della Croce Rossa Italiana (Roma). Medaglia d’oro al merito della Croce Rossa Italiana 2013 (per l’insegnamento e la diffusione del diritto internazionale umanitario).

 

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore