/ Attualità

Attualità | 22 febbraio 2024, 17:20

Flashmob per la pace: un segno contro la guerra

Mobilitazione a Novara per il cessate il fuoco in Ucraina e in Palestina

Flashmob per la pace: un segno contro la guerra

Nell'ambito della mobilitazione promossa a livello nazionale dalla Rete Italiana Pace e Disarmo per il cessate il fuoco in Ucraina e in Palestina, organizzato da Cgil, Anpi, Arci, Acli, Assopace, Emergency sabato prossimo, 24 febbraio dalle 17 alle 19 in piazza Matteotti a Novara, è in programma un flashmob.

“La guerra – scrivono gli organizzatori di Emergency - è scoppiata, è in corso, ha ucciso e uccide. Durerà anche quando militari e strateghi avranno stabilito di considerarla, dal loro punto di vista, finita. Durerà nei lutti dei sopravvissuti, nei corpi mutilati di molti di loro. Durerà nelle esplosioni di ordigni rimasti attivi sul terreno. Sappiamo che molti sono favorevoli a questa guerra. Vogliamo che anche quelli che sono contrari abbiano voce. Per farlo useremo un pezzo di stoffa bianco: appeso alla borsetta o alla ventiquattrore, attaccato alla porta di casa o al balcone, legato al guinzaglio del cane, all'antenna della macchina, al passeggino del bambino, alla cartella di scuola... Uno straccio di pace. E se saremo in tanti ad averlo, non potranno dire che l'Italia intera ha scelto la guerra come strumento di risoluzione dei conflitti.”

ECV

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore