/ Attualità

Attualità | 21 febbraio 2024, 14:50

Alla Schaeffler di Momo inaugurata una panchina rossa come simbolo della lotta alla violenza di genere

Iniziativa realizzata con il coinvolgimento di collaboratori e Management

(Nella foto da sinistra) Peter Schardig, Amministratore Delegato di Schaeffler Italia e President Schaeffler WPB Italia, Ivano Marchetto, Plant Manager di Schaeffler WPB Italia, Kerstin Endres, Western Europe Sub-regional HR del Gruppo Schaeffler, Luca Resnati, Country HR Director di Schaeffler Italia, Dr.ssa Paola Casarino, Dirigente CNVV per le pari opportunità, hanno inaugurato la panchina rossa

(Nella foto da sinistra) Peter Schardig, Amministratore Delegato di Schaeffler Italia e President Schaeffler WPB Italia, Ivano Marchetto, Plant Manager di Schaeffler WPB Italia, Kerstin Endres, Western Europe Sub-regional HR del Gruppo Schaeffler, Luca Resnati, Country HR Director di Schaeffler Italia, Dr.ssa Paola Casarino, Dirigente CNVV per le pari opportunità, hanno inaugurato la panchina rossa

Schaeffler Italia ha voluto aggiungere un altro importante tassello al proprio impegno nell’ambito Diversity&Inclusion - con la consapevolezza che la solidarietà e l’impegno sociale sono sempre più cruciali - unendosi, con un gesto tangibile, al contrasto contro la violenza di genere.

Una panchina rossa, simbolo per antonomasia di questa campagna - verniciata anche con il supporto di alcune collaboratrici e collaboratori - è stata installata nella sede di Momo di Schaeffler Italia ed inaugurata lunedì 19 febbraio 2024 alla presenza dell’Amministratore Delegato, Peter Schardig, di Luca Resnati, Country HR Director, Ivano Marchetto, Plant Manager, Kerstin Endres, Western Europe Sub-regional HR del Gruppo Schaeffler, della Dr.ssa Paola Casarino, Dirigente CNVV con incarico alle pari opportunità e delle rappresentanze sindacali dell’azienda.

Il posizionamento in un punto di frequente passaggio e ben visibile della sede di Momo ha l’obiettivo evidente di far riflettere quotidianamente con un gesto semplice, ma fortemente evocativo, sull’importanza di ciascuno nell’agire contro ogni comportamento che sia anche solo un segnale iniziale di violenza e discriminazione di genere.

Come noto, questo simbolo architettonico, spesso corredato da una targa con una riflessione, come quella apposta in Schaeffler, è diventato veicolo di un messaggio che stimola a riflettere, a diffondere e a tenere alta l’attenzione sul problema di così viva attualità dei maltrattamenti e dei soprusi nei confronti delle donne, e che frequentemente si insinua proprio in ambienti familiari e domestici.

La panchina rossa in Schaeffler Italia è nata grazie al coinvolgimento personale diretto di collaboratori e Management che si sono adoperati insieme affinché la sensibilizzazione su questa tematica sociale fortemente sentita avesse una realizzazione concreta e rimanesse quindi nella sede aziendale un’espressione stabile e permanente della volontà e del monito ad agire.

“L’inaugurazione di questa panchina rossa rappresenta un momento importante per noi. Vogliamo creare con questa iniziativa un luogo concreto e ideale che ci riporti tutti col pensiero ad abbattere il muro dell’indifferenza ma soprattutto, con le azioni, ad adottare comportamenti di rispetto e di attenzione verso il genere femminile, in ogni ambito, promuovendo una maggiore sensibilizzazione verso questo tema.” ha dichiarato il Sig. Schardig, Amministratore Delegato di Schaeffler Italia e President Schaeffler WPB Italia.

Questa iniziativa da parte di Schaeffler è legata ad un impegno molto strutturato e concreto già in essere da tempo.

In Schaeffler, diversità e inclusione sono temi cardine della Roadmap 2025, che vengono applicati in azienda per contribuire al cambiamento della società.

“Schaeffler è attiva da numerosi anni su questi temi ed ha implementato numerose prassi di sostanza”, spiega Luca Resnati, Country HR Director di Schaeffler Italia. “La presenza femminile in azienda è particolarmente significativa, addirittura nello stabilimento la percentuale di colleghe sul totale dei dipendenti è pari al 42%, significativamente superiore al benchmark di mercato di stabilimenti comparabili del settore, ed il gender gap pay è sostanzialmente assente.”

Tra le diverse iniziative implementate nel Gruppo è stato inoltre istituito un programma interaziendale di empowerment femminile attivo da anni di Women Mentoring per l’accompagnamento di figure di talento nel percorso di crescita, per promuovere le pari opportunità ed una leadership inclusiva. In Italia proponiamo anche un percorso accelerato di sviluppo della carriera per le collaboratrici disposte a crescere professionalmente per raggiungere posizioni di middle management in stabilimento.

Da ultimo merita di essere citato il ‘Comitato per le pari opportunità’, implementato con la nostra rappresentanza sindacale aziendale.”, conclude il Dr. Resnati.

Schaeffler è profondamente impegnata a creare un ambiente di lavoro rispettoso e privo di pregiudizi dove vige il principio di parità di trattamento e dove la diversità non è solo un fattore di successo, ma anche e soprattutto un importante arricchimento.



comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore