/ Attualità

Attualità | 20 novembre 2023, 09:00

Allerta phishing: i consigli della Polizia Postale per i clienti Trenitalia

I cybercriminali inducono l’utente a credere di trovarsi sulla piattaforma ufficiale delle ferrovie. Quando l’utente procede al pagamento i suoi dati bancari vengono rubati e il suo conto svuotato

Allerta phishing: i consigli della Polizia Postale per i clienti Trenitalia

La Polizia Postale ha recentemente segnalato una nuova campagna di phishing che mira ai clienti di Trenitalia che intendono acquistare biglietti ferroviari online. Questa allerta, pubblicata sulla pagina Facebook “Commissariato di Ps Online - Italia”, è particolarmente rilevante in vista delle prossime vacanze, quando molti studenti e lavoratori fuori sede prenotano con anticipo i biglietti di viaggio per trascorrere il Natale in famiglia.

I cybercriminali, sfruttando domini creati ad hoc, inducono l’utente a credere di trovarsi sulla piattaforma ufficiale di Trenitalia. Il falso sito riproduce fedelmente la grafica e i contenuti del sito autentico, con opzioni di acquisto verosimili, orari e tariffe aggiornate. L’unico elemento che potrebbe mettere in allarme l’acquirente è l’uso della lingua inglese nella maschera proposta per l’inserimento dei dati.

Quando l’utente procede al pagamento inserendo nel form i dati della carta di credito, i suoi dati bancari vengono rubati e il suo conto svuotato.

Per evitare di cadere in questa truffa, la Polizia Postale consiglia di verificare con attenzione l’Url del sito prima di procedere all’acquisto. Inoltre, si raccomanda di non utilizzare link allegati a Sms, e-mail o annunci pubblicati su social network per raggiungere il sito di Trenitalia.

Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sottolinea l’efficacia di queste allerte nel prevenire molti problemi. Se siete comunque incappati in una frode di questo tipo, potete rivolgervi agli esperti della loro associazione tramite i contatti e-mail info@sportellodeidiritti.org o segnalazioni@sportellodeidiritti.org per valutare immediatamente tutte le soluzioni del caso per evitare pregiudizi.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore