/ Attualità

Attualità | 21 settembre 2023, 12:14

Focus on Chronic Stroke: ottimizzare la riabilitazione a lungo termine

Un evento formativo a Novara per affrontare la sfida dell'ictus come malattia cronica

Focus on Chronic Stroke: ottimizzare la riabilitazione a lungo termine

“Focus on chronic stroke” è il titolo dell’evento formativo organizzato dal professor Alessio Baricich, direttore della struttura Medicina fisica e riabilitazione dell’AOU “Maggiore della Carità” di Novara che avrà luogo il 22 e 23 settembre 2023, presso l’auditorium “Gaudenzio Cattaneo” dell’Università del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro di Novara. L’ictus rappresenta la seconda causa di mortalità a livello mondiale, ed una delle principali cause di disabilità.

La maggior parte dei sopravvissuti all’ictus soffre di persistenti limitazioni critiche nelle attività della vita quotidiana. Il 50% dei sopravvissuti all’ictus riporta bisogni insoddisfatti come incontinenza, problemi emotivi, mobilità, dolore e problemi di parola, ma la maggior parte di loro non riceve un followup riabilitativo o alcuni approcci terapeutici aggiuntivi.

Il recupero è un processo complesso, che probabilmente implica una combinazione di processi spontanei e dipendenti dall’apprendimento, nonché un comportamento adattivo. Il trattamento riabilitativo interdisciplinare migliora gli esiti dei sopravvissuti all’ictus quando applicato nelle fasi acute e subacute dopo l’evento. Infatti, la riabilitazione motoria post-ictus termina solitamente 3-4 mesi dopo l’evento.Tuttavia, esistono evidenze scientifiche che indicano che le capacità cognitive, linguistiche e motorie possono migliorare in qualsiasi momento dopo l’ictus, e, si osservano bisogni insoddisfatti a lungo termine in molti ambiti, tra cui il reinserimento sociale, la qualità della vita correlata alla salute, il mantenimento dell’attività e l’autoefficacia.

Da questo punto di vista, l’ictus dovrebbe essere considerato come una malattia cronica a tutti gli effetti, e la presa in carico riabilitativa dovrebbe essere progettata tenendo conto anche di questi aspetti. Durante il corso saranno presentate le più recenti evidenze in merito a questi aspetti, al fine di ottimizzare il percorso clinico dedicato che tenga conto dei molti diversi fattori di ogni individuo inclusi aspetti clinici, sociali ed economici.L’evento formativo è accreditato per le figure professionali medico chirurgo, fisioterapista, tecnico ortopedico, infermiere, infermiere pediatrico, psicologo, logopedista, podologo, terapista occupazionale, terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva.

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore