/ Politica

Politica | 12 settembre 2023, 10:40

Come sopperire alle carenze di personale nelle aree di montagna: ne discute la Commissione sanità

Ha preso il via l’esame della Proposta di legge 263 “Disposizioni in materia di organizzazione del Servizio sanitario regionale, nelle aree marginali montane” a prima firma Alberto Preioni (Lega)

Come sopperire alle carenze di personale nelle aree di montagna: ne discute la Commissione sanità

In commissione Sanità, presieduta da Alessandro Stecco, ha preso il via l’esame della Pdl 263 “Disposizioni in materia di organizzazione del Servizio sanitario regionale, nelle aree marginali montane” a prima firma Alberto Preioni (Lega). Il provvedimento, illustrato da Andrea Cane (Lega), prevede misure temporanee per sopperire alla carenza di personale sanitario e limitare gli effetti negativi dell’emergenza Covid sull’organizzazione del Servizio sanitario regionale, in particolare appunto nelle aree marginali montane del Piemonte.
Il 2 ottobre si chiuderanno le consultazioni on line, cui seguiranno le audizioni in presenza dei principali soggetti coinvolti, come richiesto da Silvana Accossato (Luv), Giorgio Bertola (Europa Verde) e Raffaele Gallo (Pd).

La Quarta ha anche votato all’unanimità l’articolo 1 del testo unificato delle tre proposte di legge sul riconoscimento, la prevenzione, la diagnosi precoce e la cura della fibromialgia, a prima firma rispettivamente dei consiglieri Sarah Disabato (M5s), Silvio Magliano (Moderati) e Sara Zambaia (Lega). 
La Pdl punta al riconoscimento della fibromialgia come patologia cronica e invalidante e a realizzare un sistema integrato di prevenzione, diagnosi e cura che garantisca prestazioni uniformi, appropriate e qualificate per le persone che ne sono affette. Prevede, inoltre, l’istituzione di un registro dedicato per monitorare l’incidenza, l’andamento e la ricorrenza della patologia e rilevare le eventuali complicanze insorte. 
I proponenti delle tre Pdl saranno relatori per l’Aula del testo condiviso, che nelle prossime settimane proseguirà l’iter in commissione per arrivare quanto prima all’approvazione dell’Assemblea. 

Prime determinazioni anche sulla Pdl 269 presentata da Gallo: una proposta di legge al Parlamento che chiede di modificare il decreto legislativo 30 dicembre 1992 sul riordino della disciplina in materia sanitaria, vincolando al 7,5 pe cento del Pil il finanziamento annuale del Servizio sanitario nazionale. Anche su questa proposta si apriranno le consultazioni on line, con scadenza 2 ottobre.

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore