/ Eventi

Eventi | 06 settembre 2023, 14:31

SportivaMente, si accendono i motori con “Correre per un respiro” di Rachele Somaschini, appuntamento 8 e 9 settembre

VIDEO. Busto Arsizio si prepara ad accogliere la seconda edizione di “SportivaMente - il festival dei libri sportivi”, in calendario venerdì 8 e sabato 9 settembre. Con una piccola, importante anticipazione della pilota di rally e testimonial della Fondazione per la ricerca sulla Fibrosi Cistica, che ci racconta il suo progetto, la sua storia, la sua vita

SportivaMente, si accendono i motori con “Correre per un respiro” di Rachele Somaschini, appuntamento 8 e 9 settembre

Mancano pochi giorni all’inizio ufficiale di "SportivaMente - il festival dei libri sportivi” che animerà venerdì 8 settembre e sabato 9 piazza San Giovanni, nel cuore di Busto Arsizio - Città Europea dello Sport 2023. Gli appuntamenti sono in programma dalle 16.00 alle 22.00 (in fondo all’articolo il programma completo).

Prima di accogliere i primi ospiti, Rachele Somaschini, pilota di rally, istruttrice di guida sicura e testimonial della Fondazione per la ricerca sulla Fibrosi Cistica, ci ha regalato una piccola anticipazione, con la presentazione del suo libro “Correre per un respiro” di Baldini e Castoldi Editori.

Respirare. Un gesto così semplice, involontario, ma anche così fondamentale per vivere. È il primo atto che compiamo quando veniamo al mondo. È un dono prezioso per tutti. Soprattutto per chi, come Rachele, porta il fardello di una malattia che non si vede e per cui non c’è ancora una cura definitiva.

«”Correre per un respiro” è il titolo del mio libro, ma anche il nome del mio progetto che unisce la mia passione per i motori che ho fin da piccola a quello che mi sta a cuore, sensibilizzare le persone sulla fibrosi cistica, malattia di cui ho una mutazione “lieve”, scoperta nel 1994. Quando sono nata, non sapevamo cosa aspettarci», ci ha raccontato Rachele, forte e determinata.

«Ho sempre cercato di seguire la mia routine - ha proseguito la pilota di rally - Mi svegliavo presto per la fisioterapia respiratoria, farmaci, protocolli di cura… Non è stata un’infanzia spensierata ma abbiamo vissuto ogni giorno: questo mi ha tenuta in salute, ho fatto quanto era nelle mie possibilità per stare bene».

Se per molti la malattia può essere un ostacolo, per Rachele è stata solo la spinta per andare avanti: «Mio papà è un grande appassionato e ha corso qualche gara in coppia con Arturo Merzario: ho avuto buoni maestri. A 18 anni ha preso subito la licenza sportiva per correre e la mia prima gara è stata a Monza in coppia con mio papà. Grazie a uno sponsor sono entrata nel mondo dei rally e ora sono alla mia sesta stagione. Ho inseguito un sogno senza sapere se sarei riuscita a raggiungerlo, sono stati tanti i lati positivi e i momenti di gioia, così come ci sono stati attimi di sconforto e sconfitte anche a causa dell’imprevedibilità della malattia. Ho una “data di scadenza” che mi spinge a godermi ogni momento, pur con qualche pensiero in più».

Insomma, Rachele può essere davvero di grande ispirazione per tanti ragazzi, per far capire loro che, nonostante la malattia, possono porsi un obiettivo e perseguirlo: «Sono consapevole di me stessa: la passione è un fuoco che ti porta a superare ogni limite».

SPORTIVAMENTE - IL PROGRAMMA

VENERDÌ 8 SETTEMBRE:
ore 16.00 - Volevo solo fare la calciatrice di Alice Pignagnoli (portiere di calcio e giovane mamma);
ore 17.00 - I vagamondi. Scrittori in bicicletta di Claudio Gregori (giornalista e scrittore);
ore 18.00 - Il tunnel perfetto di Dario Costa (pilota, primo italiano a qualificarsi, gareggiare e vincere nella Red Bull Air Race) con Biagio D’Angelo;
ore 19.00 - Volare libero di Gianluca Pagliuca (ex portiere di calcio e opinionista) con Federico Calabrese;
ore 21.00 - Tennispedia, spettacolo del comico Gene Gnocchi.

SABATO 9 SETTEMBRE:
ore 16.00 - Karl-Heinz Rummenigge. Kalle di Filippo Grassia (giornalista, opinionista per Radio Rai1);
ore 17.00 - Per Gianni Brera–l’Arcimatto di Adalberto Scemma (docente universitario e scrittore) con Alberto Brambilla (giornalista e scrittore);
ore 18.00 - Volevo fare l’arbitro di Federico Marchi (giornalista e direttore nazionale della comunicazione dell’associazione italiana arbitri);
ore 19.00 - Il mio Kobe. L’amico diventato leggenda di Cristopher Goldman Ward (architetto e amico di infanzia della leggenda del basket Kobe Bryant).

SPORTIVAMENTE - ORGANIZZAZIONE, PARTNER, SPONSOR

SportivaMente - il Festival dei libri sportivi è un’iniziativa di Associazione culturale Territori con Associazione culturale CUADRI e MoreNews Gruppo Editoriale, con il patrocinio del Comune di Busto Arsizio, CONI Lombardia, Sport e Salute, Panathlon Club La Malpensa.

La manifestazione è realizzata grazie al contributo della Camera di Commercio di Varese e di Confindustria Varese e la sponsorizzazione di Concessionaria G&G Paglini, Stamperia Olonia e Alfonso Cassarino Team Remax di Olgiate Olona.

Si ringrazia per la collaborazione anche le case editrici Baldini & Castoldi, De Ferrari, Gallucci, Kenness, Minerva, Pendragon, ZEROTRE, 66th and 2nd3.

 

Giulia Nicora

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore