/ Attualità

Attualità | 22 giugno 2023, 18:42

Intitolazione dell'area verde di Lumellogno a Maria Giovanna Giudice

Una commemorazione per onorare la memoria di una figura speciale nella comunità di Lumellogno

Intitolazione dell'area verde di Lumellogno a Maria Giovanna Giudice

Sabato 24 giugno, alle ore 10.30, l’area verde attrezzata di Lumellogno, accessibile da via Bonfantini, via Dante Graziosi e adiacente le abitazioni presenti in via Bermani, sarà intitolata alla memoria di Maria Giovanna Giudice.

Maria Giovanna Giudice nasce ad Agnellengo di Momo il 28 settembre 1901, opera come “staffetta partigiana” a Cavaglio d’Agogna, dove risiede durante la seconda Guerra Mondiale al servizio della 82esima Brigata Garibaldi “Giuseppe Osella” con il battaglione Ranzini. Conosce Claudio Fatti, medaglia di bronzo al Valor Militare, altro concittadino della Borgata di Lumellogno, ucciso dai nazifascisti e sacrificatosi per proteggere lo sganciamento del suo reparto dopo un conflitto a fuoco durante un rastrellamento.

Il 16 dicembre 2008, grazie alla sensibilità dell’allora Prefetto di Novara Amelio, il Presidente della Repubblica Napolitano attribuisce a Maria Giovanna Giudice l’onorificenza della Medaglia di Bronzo al Merito civile. Gli ultimi 30 anni della sua vita li vive a Lumellogno con la nipote Valeria Zoia che l’ha accudita in casa insieme al marito Giancarlo Mancin. Maria Giovanna muore all’ospedale di Novara il 25 aprile 2012, all’età di 110 anni compiuti.

La proposta di intitolazione è stata formulata da Carlo Migliavacca, custode della memoria di Lumellogno, e condivisa dalla Giunta comunale

ECV

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore