/ Cronaca

Cronaca | 18 maggio 2023, 14:34

Rapina in tabaccheria a Romentino: arrestato il secondo complice

I rapinatori fuggono a piedi dimenticando le chiavi della macchina

Rapina in tabaccheria a Romentino: arrestato il secondo complice

Un evento insolito si è verificato a Romentino lo scorso marzo quando due individui hanno tentato una rapina in una tabaccheria. Tuttavia, non hanno portato via nulla, ma hanno lasciato le chiavi della loro auto dietro. La situazione si è complicata per loro, costringendoli a scappare a piedi.

L'episodio è avvenuto intorno alle 7 del mattino dell'8 marzo, quando la proprietaria della tabaccheria, accompagnata da una dipendente, ha aperto il negozio. Dopo pochi minuti, due uomini con il volto coperto da mascherine e armati di pistola sono entrati e hanno richiesto il denaro dell'incasso, che in realtà era minimo a quell'orario. La titolare ha opposto resistenza, costringendo i due rapinatori a fuggire.

Una volta raggiunta l'auto, però, si sono accorti di aver lasciato le chiavi all'interno della tabaccheria. Al loro ritorno, hanno trovato la saracinesca abbassata e i carabinieri in avvicinamento, quindi sono stati costretti a scappare a piedi.

Successivamente, le forze dell'ordine hanno analizzato le registrazioni delle telecamere di sorveglianza, riuscendo ad identificare entrambi i rapinatori. Il primo, un cittadino rumeno di 34 anni residente a Galliate, è stato arrestato il 25 aprile, mentre il secondo, un italiano di 37 anni proveniente da Cerano, è stato individuato e catturato il 17 maggio.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore