ELEZIONI REGIONALI
 / Cultura

Cultura | 18 aprile 2023, 10:15

Testimonianze di libertà: Giovanni Di Bella ospite al libroforum in Biblioteca Negroni

Questo giovedì alle ore 16 in biblioteca a Novara la presentazione di un volume dedicato alle testimonianze di ex-internati militari dormellettesi negli Stammlager. A seguire il gruppo di lettura dedicato al genere poliziesco.

Testimonianze di libertà:   Giovanni Di Bella ospite al libroforum in Biblioteca Negroni

Giovedì 20 aprile doppio appuntamento in biblioteca a Novara con Maria Adele Garavaglia: alle ore 16, nell’ambito del libroforum, ospita Giovanni Di Bella per presentare il volume Due anni negli Stammlager. Testimonianze umane di ex-internati militari dormellettesi (1943-1945) (Compagnia della Rocca), alle ore 17.15 cura il gruppo di lettura dedicato agli eroi del genere poliziesco.

L’incontro si svolge Biblioteca Negroni, sala Genocchio, corso Cavallotti 6 a Novara, con ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Il volume di Giovanni Di Bella presenta le testimonianze di sei militari di Dormelletto, internati negli Stalag nazisti dai giorni successivi all'8 settembre del 1943 alla metà circa del 1945. Quella degli Imi, come vennero denominati in Germania i militari che si rifiutarono di continuare a combattere a fianco del Terzo Reich e della Rsi, è una storia rimasta spesso solo nei ricordi e nella memoria di chi l'ha vissuta sul proprio corpo ma soprattutto nella propria anima. Al loro rimpatrio, e furono più di seicentomila a far ritorno alle loro case, una sorta di rimozione collettiva da parte delle istituzioni ha fatto sì che la loro dura esperienza venisse colpevolmente "dimenticata" se non criticata, come scelta più comoda rispetto a quella più coraggiosa dei partigiani. Solo nell'ultimo trentennio una ricca produzione di saggi storici e di memorialistica ha in parte colmato questo vuoto. Preziosi si rivelano pertanto il diario e le testimonianze inedite che hanno lasciato ben quattro degli ex internati di Dormelletto. Pagine di vita vissuta dietro i reticolati degli Stammlager ma anche i momenti drammatici dell'eccidio di Cefalonia raccontati da Giuseppe Torbioni. L'appendice finale è riservata invece ai dormellettesi decorati al valor militare e ai caduti nella Seconda guerra mondiale.

Giovanni Di Bella (1948), laureato in lettere classiche, docente fino al 2006, è cultore di storia locale del basso Verbano, sponda lombarda compresa. Tra le sue pubblicazioni: Testimonianze e ricordi. 60° della Liberazione (2005), La Vetreria Operaia di Sesto (2006), Il Dopolavoro «Savoia Marchetti» (2010), La Nautica di Arona (2012) e, insieme a Giacomo Fiori, Hospitalis Aronæ (1998). Con Compagnia della Rocca ha mandato in stampa Alla riscoperta di Carlo Bini (2013), Arona e la Grande Guerra (2015) e Due anni negli Stammlager (2020).

Giovedì 27 aprile alle 17,45 recuperiamo l’evento precedentemente annullato L’Albania raccontata da Ermal Meta: la presentazione del testo di Ermal Meta Domani e per sempre (La nave di Teseo) per il ciclo “Sconfinamenti tra storia e letteratura” a cura di Anna Cardano.

GIOVEDÌ LETTERARI IN BIBLIOTECA APRILE
Biblioteca Civica Negroni, corso Cavallotti 6, Novara
con diretta Facebook in caso di richieste superiori ai posti disponibili
@novaraletteratura


Ingresso libero fino a esaurimento posti

GIOVEDÌ 20 APRILE 
ORE 16

Testimonianze di libertà
Libroforum a cura di Maria Adele Garavaglia
su Due anni negli Stammlager. Testimonianze umane di ex-internati militari dormellettesi (1943-1945) 
di GIOVANNI DI BELLA, con la presenza dell’autore (Compagnia della Rocca)

ORE 17
Gruppo di lettura “Gli eroi del giallo”
a cura di Maria Adele Garavaglia  

GIOVEDÌ 27 APRILE ORE 17,45
L’Albania raccontata da Ermal Meta
“Sconfinamenti tra storia e letteratura” a cura di Anna Cardano
su Domani e per sempre di ERMAL META (La nave di Teseo)

 

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore