/ Cultura

Cultura | 04 marzo 2023, 15:40

Al via la quarta edizione del premio letterario Scritture di Lago

La partecipazione è riservata a opere letterarie ambientate sui laghi e sull’acqua con focus particolare sull’area dei laghi Prealpini e alla Regio Insubrica

Al via la quarta edizione del premio letterario Scritture di Lago

Scritture di Lago, il premio letterario dedicato alla letteratura di Lago promosso dall’associazione “LarioIn” con il sostegno di “Banca Generali Private” presenta la sua quarta edizione.

La partecipazione è riservata a opere letterarie ambientate sui laghi e sull’acqua con focus particolare sull’area dei laghi Prealpini e alla Regio Insubrica, l’area transfrontaliera nella regione italo-svizzera a cui è dedicata la sezione Inediti del Premio.

Scritture di Lago è una manifestazione culturale curata da Ambretta Sampietro, con la mission di promuovere la scrittura e la conoscenza dei laghi, del loro patrimonio ambientale, culturale, turistico ed economico.

Sempre tre le sezioni: quella riservata agli “Inediti”, dedicata ai laghi prealpini, quella riservata agli “Editi” con ambientazione sui laghi italiani e quella dedicata alla “Traduzione” con un’ambientazione dedicata all’acqua.

Un premio speciale verrà conferito a un giovane scrittore under 35 scelto tra i partecipanti alle sezioni Editi e Inediti.

Il Museo della Barca Lariana di Pianello del Lario attribuirà una targa al miglior racconto che contenga la descrizione di un’imbarcazione tipica del Lario.

La sezione “Traduzione” si avvale del supporto della Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano e dell’apporto di alcuni studenti del Master di editoria.

I promotori del concorso agiscono spinti dalla grande passione intellettuale e per sostenere la scrittura e promuovere la lettura. Allo stesso tempo Scritture di Lago vuole mettersi a disposizione del territorio ed essere strumento di marketing, promuovendo le nostre bellissime terre di lago nei confini nazionali e internazionali, luoghi di ambientazione delle opere in concorso.

Lo scopo è quello di promuovere la conoscenza dei laghi attraverso la letteratura, incentivare la lettura e la scrittura di testi ambientati sui laghi. La narrativa è spesso ispirazione per il turismo e sono molti i lettori che amano visitare i luoghi descritti nei libri.

Il premio ideato da Guido Stancanelli e Ambretta Sampietro è organizzato dall’associazione no profit LarioIn e ha raccolto nelle passate edizioni il sostegno della Comunità di Lavoro Regio Insubrica e i patrocini di Regione Lombardia – Il Consiglio, Regione Lombardia, Regione Piemonte.


Sono già confermati per questa edizione i patrocini di Regione Veneto, Provincia di Como, Provincia di Varese, delle Città di Como, Varese,  Arona, Avigliana, Baveno, Lugano, Pettenasco e Verbania, Confindustria Como, Confcommercio Como,  Camera di Commercio di Como e Lecco, Camera di Commercio di Varese, Camera di Commercio di Biella e Vercelli – Novara – Verbano, Cusio, Ossola,  Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano, FAI Lombardia, dell’associazione culturale La Gente di Lago.

 

I bandi e tutte le informazioni sono consultabili sulla pagina dedicata del sito internet https://www.scritturedilago.it/il-bando/ 



Il Premio letterario Scritture di Lago è presieduto da Guido Stancanelli e si avvale dell’opera del Comitato di Lettura composto: Guido Stancanelli, District Manager Banca Generali Private e Lario In; Luca Pellegatta, Banca Generali Private e LarioIN; Ambretta Sampietro, ideatrice e curatrice del premio; Lorenzo Canali, giornalista e direttore di Ciao Como;  Anna Danielon, scrittrice e vincitrice edizione 2022 Editi; Manuela Lozza, scrittrice e giornalista; Marilena Lualdi, scrittrice e giornalista; Enrico Marletta, giornalista responsabile delle pagine economiche de La Provincia; Carlo Massironi, Past Governatore Lions della Fondazione Vco Rita Redaelli vincitrice inediti 2021; Mauro Rossi giornalista responsabile cultura del Corriere del Ticino; Roberta Mauri, del Museo della Barca Lariana; Francesca Battistella, scrittrice e giornalista; Anna Rita Colombo, Davide Fent, giornalista;

La Giuria Editi è composta Severino Colombo, scrittore e giornalista del Corriere della Sera; Glauco Peverelli,  presidente di Parolario e libraio; Paola Pioppi, giornalista e ideatrice del Festival “La Passione per il delitto”; Sergio Roic, giornalista Corriere del Ticino e Extra, scrittore e co-presidente del PEN Club Ticino e Svizzera Retoromancia; Franco Vanni, scrittore e giornalista di Repubblica.


La Giuria Inediti è composta da Paolo Annoni, giornalista; Giorgio Bardaglio, giornalista e direttore di Bergamo Tv; Chiara Milani, presidente del Centro Insubrico Ricerche etnostoriche; Mauro Morellini, editore; Mauro Rossi, giornalista; Edoardo Ceriani, giornalista responsabile delle pagine sportive de La Provincia e presidente del Panathlon Como;

La Giuria Traduzione è composta da Bérénice Capatti vincitrice edizione 2021, Carla Palmieri vincitrice 2022; Andrea Di Gregorio, autore e traduttore; Enrico Marletta, giornalista; Guido Stancanelli, presidente LarioIn; Ambretta Sampietro, curatrice del premio.

La Giuria traduzione sarà affiancata dal comitato di lettura del Master di editoria della Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano

Il Comitato organizzatore è composto da Lario In, Banca Generali Private, Ambretta Sampietro, Guido Stancanelli, Luca Pellegatta,Emporio delle Parole, Paolo Annoni, Viviana Dalla Pria.














C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore