/ Cronaca

Cronaca | 23 gennaio 2023, 18:10

Due astigiani arrestati per 47 furti commessi in gran parte del nord Italia, hanno colpito anche nel novarese

Entrambi domiciliati nel sandamianese, colpivano sistematicamente apparecchi self per le fototessere e 'casette dell'acqua', non disdegnando di rubare anche le offerte nelle chiese

Due astigiani arrestati per 47 furti commessi in gran parte del nord Italia, hanno colpito anche nel novarese

Al termine di una complessa indagine iniziata nello scorso agosto, i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Villanova d’Asti hanno chiuso il cerchio in merito a una lunga serie di furti commessi, tra l’agosto e il dicembre scorso, in gran parte del nord Italia.

Sono ben 47 i colpi di cui, secondo le indagini dell’Arma, si sono resi responsabili i due trentanovenni astigiani tratti in arresto nei giorni scorsi a Torino e Alessandria. I due avrebbero pianificato dei veri e propri raid finalizzati a scassinare le gettoniere degli apparecchi self-service per fototessere e quelle delle cosiddette “casette dell’acqua”, colpendo prevalentemente nei pressi di centri commerciali o aree di parcheggio di comuni isolati. Non disdegnando, sull’itinerario delle loro battute predatorie, di saccheggiare anche le cassette delle offerte all’interno di chiese.

Ai due uomini – entrambi domiciliati nel sandamianese e non nuovi a condotte analoghe, poiché erano già stati denunciati per episodi simili nel dicembre 2021 – gli investigatori dell’Arma contestano episodi avvenuti nelle provincie di Asti, Torino, Cuneo, Vercelli, Alessandria, Cremona, Piacenza, Varese, Pavia, Verona e Novara.

I due indagati – attualmente reclusi presso le case circondariali di Alessandria e Torino, in attesa dell’interrogatorio di garanzia – dovranno rispondere del reato di concorso in furto aggravato e continuato.

Redazione Asti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore