/ Politica

Politica | 19 agosto 2022, 16:30

Pd, Besozzi rinuncia alla candidatura

Martedì si riunirà la segreteria per discutere della campagna e della decisione dell’ex sindaco di Castalletto

Pd, Besozzi rinuncia alla candidatura

Colpo di scena nel Partito Democratico alla vigilia del deposito delle liste per le elezioni del 25 settembre. Matteo Besozzi, già sindaco di Castelletto Ticino e presidente della Provincia di Novara, indicato nella delibera approvata domenica dalla direzione nazionale al terzo posto del collegio plurinominale del Senato Piemonte 2 e nel collegio uninominale di Novara sempre al Senato ha deciso di rinunciare alla candidatura.

Si attende a breve una comunicazione ufficiale del diretto interessato, ma fonti accreditate all’interno del Partito Democratico parlano di motivazioni esclusivamente personali e di lavoro. Nulla a che vedere, quindi, con il fatto che la candidatura avrebbe avuto praticamente nessuna possibilità di riuscita. Una condizione di cui Besozzi era conscio al momento in cui le segreterie provinciale e regionale hanno inserito il suo nome nella rosa dei “papabili”.

La rinuncia dell’ex presidente della Provincia ha causato un piccolo cataclisma. Essendo le liste già approvate dalla Direzione nazionale, è stato necessario intervenire con una deroga da parte dello stesso segretario nazionale Enrico Letta. Per il collegio uninominale la direzione nazionale ha deciso di indicare un esponente di Demos, mentre per il terzo posto nella lista plurinominale sarà in campo, in veste di “cireneo”, il segretario provinciale Rossano Pirovano.

Il cambio in corsa, ma soprattutto le iniziative per la campagna elettorale, saranno oggetto di una riunione di segreteria in programma per martedì.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore