/ Sanità

Sanità | 24 luglio 2022, 12:00

Nursing Up, gli infermieri piemontesi proclamano lo stato di mobilitazione

Il segretario regionale Delli Carri: "La Regione non ha erogato a Asl fondi per incentivi straordinari"

Nursing Up, gli infermieri piemontesi proclamano lo stato di mobilitazione

"I fondi regionali per pagare il saldo incentivi straordinari, cioè gli oneri accessori che compongono una parte dello stipendio di infermieri e professionisti della sanità del Piemonte, non sono stati erogati dalla Regione al 100%, ma solo al 50% di quello che le aziende sanitarie avevano prospettato e chiesto secondo i calcoli sul personale (compreso quello aggiuntivo arrivato per le necessità Covid) che la stessa Regione aveva richiesto. Questo, pare, a causa di alcune ragioni tecniche". E' quanto sostiene il Nursing Up, sindacato degli infermieri e delle professioni sanitarie, che ha proclamato lo stato di mobilitazione.

"Questa inaccettabile situazione - spiega - è stata prospettata ai sindacati dalla direzione generale dell'Asl Città di Torino, in una riunione svolta ieri. Ma la questione tocca tutte le aziende sanitarie del Piemonte, non solo Torino. Le Aziende sanitarie si trovano così, di fatto, in difficoltà, perché sono senza una rilevante parte dei fondi necessari a comporre il totale degli stipendi che spettano ai lavoratori, fondi che erano già stati destinati e programmati".

"Non è accettabile né giustificabile quanto ci è stato prospettato. L'erogazione dei fondi per il salario accessorio va immediatamente ripristinata al 100%, trasmettendo alle Aziende sanitarie del Piemonte i fondi che hanno richiesto come da intesa con la stessa Regione. Non esistono scuse tecniche o di qualsivoglia altra ragione. Ancora una volta purtroppo dobbiamo rilevare come gli infermieri e professionisti della sanità siano sempre e comunque, alla realtà dei fatti, calpestati nei loro diritti". commenta il segretario regionale Claudio Delli Carri.

Redazione Torino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore