/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 16 giugno 2022, 10:00

Da Poste Italiane il webinar gratuito sui finanziamenti

Prosegue con“Le forme di finanziamento per realizzare i progetti di vita” la serie di corsi sull'educazione finanziaria

Da Poste Italiane il webinar gratuito sui finanziamenti

Il 16 giugno i cittadini della provincia di Novara potranno partecipare ad un nuovo appuntamento di Educazione Finanziaria. L’incontro dal titolo “Le forme di finanziamento per realizzare i progetti di vita” è parte di una rassegna di nove appuntamenti che si terranno durante il 2022.

Accessibili gratuitamente, previa registrazione, si svolgeranno in diretta streaming attraverso la piattaforma MS Teams Live e per tutta la durata dell’evento i partecipanti potranno interagire via chat con i relatori e con gli esperti di Educazione Finanziaria di Poste Italiane. 

Durante la sessione, dalle ore 17:00 alle ore 18:00, sarà analizzato il punto di vista delle persone che fanno ricorso al credito per realizzare i propri progetti di vita. Attraverso un linguaggio chiaro e diretto ciascun esperto spiegherà quali sono le principali forme di finanziamento, le loro caratteristiche, gli errori da evitare, gli aspetti da verificare prima di richiedere un finanziamento e le azioni che è possibile attuare dopo averlo ottenuto. Al termine del convegno sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione ed una guida utile con i contenuti degli argomenti trattati.

Per registrarsi e partecipare gratuitamente al webinar basta cliccare su https://www.posteitaliane.it/prenota-evento?idEvento=2022_06_16_CWBP&isFromUp=true 

Anche questa nuova iniziativa di Educazione Finanziaria si muove nel segno della tradizionale attenzione di Poste Italiane alle esigenze dei cittadini e in coerenza con la sua storica vocazione di azienda socialmente responsabile che aderisce ai principi internazionali ESG, promossi dall’Organizzazione delle Nazioni Unite.  

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore