ELEZIONI REGIONALI
 / Cultura

Cultura | 06 giugno 2022, 09:00

Per NovaraJazz il Trio We3 e l’ensamble Collocutor

Proseguono gli appuntamenti del festival jazz estivo che vede protagonista Novara e il territorio circostante

Per NovaraJazz il Trio We3 e l’ensamble Collocutor

Due concerti in programma per domani, martedì 7 giugno, al festival Novara Jazz, il primo si terrà alla Barriera Albertina di Novara alle 19 dove si esibirà il Trio We3 che si ispira alla musica sciamanica e propone un particolare repertorio dedicato ai Seventies. L’ispirazione nasce dalla musica che John Surman, Bar Philips e Stu Martin hanno proposto attraverso la loro storica formazione “The Trio”.

Il trio WE3 è stato il progetto vincitore del Premio Taste of Jazz 2021.

Attraverso un repertorio di composizioni originali, WE3 rende omaggio a quel sentire che, negli anni ’70, vide l’incisione di capolavori quali “The Trio”, “Conflagration” e molti altri. Le sonorità che ne scaturiscono sono ruvide, possenti, piene.

I dialoghi tra sassofono baritono, violone e batteria sono continui, senza alcuna interruzione, come un flusso che ha la forza di travolgere – e allo stesso tempo circondare con un abbraccio tutto ciò che ruota attorno ai tre musicisti.

Francesco Chiapperini sax baritono, clarinetto basso, synth; Luca Pissavini violone; Stefano Grasso batteria.

Alle 21 in Basilica di San Gaudenzio il concerto dei Collocutor, un innovativo ensemble di jazz modale formato e guidato dalla sassofonista/compositrice Tamar Osborn (alias Tamar Collocutor). Attingendo a influenze di ampio respiro, dall’era elettrica di Miles Davis al minimalismo, passando per la musica classica indiana e l’ethio-jazz, l’approccio dei Collocutor riflette il significato del loro nome: “una persona che prende parte a una conversazione”.

Nel corso di tre album e un EP, il suono unico del quintetto (ex settetto) è maturato in qualcosa di esplorativo, profondo e avvincente.Tra di loro, i membri della band hanno collaborato con un mix eclettico e di ampio respiro di artisti, tra cui Dele Sosimi (nel cui gruppo si sono incontrati diversi membri della band), Sarathy Korwar, Jessica Lauren, Maisha, Emanative, Kefaya, Tony Allen, Bonobo, Jamie Cullum, Kelis, Jamiroquai e il più sperimentale Fiium Shaark.Tra le esibizioni degne di nota ricordiamo: Church of Sound (Londra), We Out Here Festival, London Jazz Festival, Manchester Jazz Festival, Royal Albert Hall (Elgar Room), Gilles Peterson & Patrick Forge presentano Another Sunday afternoon at Dingwalls, Jaiyede Jazz Festival (Danimarca), Record Store Day Warsaw (Polonia).

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore