/ Eventi e Tempo Libero

Eventi e Tempo Libero | 04 giugno 2022, 10:00

A Borgo Ticino ‘Carezze di Gigante’

Sarà ospitato il ‘Festival Internazionale Di Teatro Nell' Insubria e nella Macroregione Alpina’

A Borgo Ticino ‘Carezze di Gigante’

La XVI edizione del ‘Festival Internazionale Di Teatro Nell' Insubria e nella Macroregione Alpina’, che ha come obiettivi la diffusione del Teatro, la valorizzazione del Territorio e la promozione di un Turismo culturale, quest’anno farà tappa anche nel nostro Comune.

Abbiamo deciso di aderire all’importante manifestazione in occasione della nostra tradizionale Festa delle regioni e delle nazioni, organizzata come sempre da Pro loco, con il patrocinio del Comune, la collaborazione delle famiglie borgoticinesi e tanti altri.

Oggi sabato 4 giugno, dalle ore 19.30, il Teatro Circo di Carezze di Gigante: dopo un’animazione itinerante tra gli stand i meravigliosi pupazzi alti 3 metri, che sapranno incantare grandi e piccoli con balli e carezze, si fermeranno all’oratorio/campo da calcio, chiameranno attorno a loro i bambini e le bambine, e con la musica e un simpatico sputa fuoco si farà tesoro del mondo del cantastorie.

l’evento teatrale/animazione è ad ingresso libero e gratuito e in caso di maltempo si svolgera’ lo stesso ma all’interno della sala don Franco Boniperti/Oratorio.

Con questa adesione l’Amministrazione comunale vuole dare maggiore visibilità e slancio alla ripartenza, dopo 2 anni di “stop” a causa dell’emergenza sanitaria, non solo della festa in questione ma anche ai momenti di condivisione e di aggregazione della comunità.

Nato nel 2006 il Festival internazionale di teatro nell'Insubria e nella Macroregione Alpina è un progetto culturale internazionale, transfrontaliero, macroregionale: 95 spettacoli in 65 Comuni di Eusalp di cui 80 spettacoli in 50 Comuni dell'Insubria, da giugno a novembre 2022 nei luoghi più prestigiosi delle aree di confine.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore