/ Cronaca

Cronaca | 19 maggio 2022, 14:29

C’è una perdita ma l’inquilina non apre, deve intervenire la polizia

L’anziana temeva che i vigili del Fuoco fossero malintenzionati

immagine di repertorio

immagine di repertorio

Le campagne di informazione rivolte alla popolazione anziana per metterla in guarda da malviventi e truffatori che si introducono in casa presentandosi come operatori di questo o quel servizio pubblico, su di lei evidentemente avevano fatto particolarmente effetto.

Infatti per convincere l’anziana signora residente a Novara in un condominio di via San Francesco d’Assisi ad aprire la porta ai Vigili del fuoco è dovuta intervenire una pattuglia della polizia. I pompieri erano entrati nel palazzo per verificare l’origine di una consistente perdita d’acqua che si riversava in strada. Per farlo hanno suonato a tutti gli appartamenti nei vari piani.

Ma, giunti all’appartamento della scrupolosa signora la porta è rimasta chiusa, fino a quando non è arrivata una pattuglia della polizia che ha convinto l’inquilina a fare entrare i vigili del fuoco. Sul posto anche la Polizia locale e una ambulanza del 118.

Il grande trambusto che si è generato ha attratto la curiosità di tante persone che lavorano nei numerosi uffici lungo la via e di altrettanto numerosi residenti.

La curiosa situazione si è sbloccata poco dopo mezzogiorno.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore