/ Cronaca

Cronaca | 08 ottobre 2021, 10:50

Taglia la gola ad un connazionale, marocchino arrestato

Dopo il fatto accaduto ad agosto si era nascosto a Milano a casa di una donna

Taglia la gola ad un connazionale, marocchino arrestato

È finita nelle prime ore del mattino di mercoledì la lunga fuga di J.B. 32enne di origini marocchine che lo scorso 1 agosto aveva tagliato la gola ad un suo connazionale, che ha rischiato di morire per la grave emorragia e che a causa della ferita ha conservato uno sfregio permanente con una vistosa cicatrice di 20 centimetri sulla parte anteriore del collo.

L’episodio era avvenuto in seguito ad una violenta lite per futili motivi all’interno di un appartamento di Novara in via Gnifetti.

Ad allertare la Polizia di Stato era stato un vicino di casa allarmato delle grida che provenivano dall’appartamento; all’arrivo sul posto gli agenti hanno trovato sulle scale condominiali l’aggredito che presentava una profonda lacerazione da arma da taglio sul collo con copiosa fuoriuscita di sangue.

L’attività della Squadra Mobile di Novara ha permesso di identificare l’aggressore e di rintracciarlo a Milano dove si era rifugiato a casa di una donna, con la quale aveva intrecciato una relazione sentimentale.

L’uomo è stato arrestato e portato nel carcere di San Vittore di Milano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore